Vai al contenuto

riflessioni “IRMA” e “ORESTE”-pomeriggio letterario-artistico

30 maggio 2017. Villa Edvige Garagnani

“Irma” e “Oreste”: riflessioni sul Pomeriggio Letterario-Poetico-Musicale-Artistico

Il pomeriggio è stato un grande successo: innanzitutto c’era moltissimo pubblico, circa 90 persone e forse più! Questo anche tenendo conto che si trattava di un caldo pomeriggio feriale alle ore 18….

Abbiamo chiesto come al solito come avevano saputo dell’evento: la risposta è stata in maggioranza Amici, e alcuni da Volantino. Nessuno stavolta ha nominato i social.

Faceva un po’ caldo nel salone di Villa Edvige, è vero, ma lo spettacolo è stato articolato e toccante.

Tutti i partecipanti vi hanno contribuito: Simone Carati che ha letto il suo bellissimo racconto in apertura, molto bravo, e poi i contrappunti tra Roberto Dall’Olio con la sua eroica Irma Bandiera e Paolo Senni con Oreste, antieroe dei giorni nostri, che tenta di resistere alla quotidianità e alla vita e ne cerca il significato. Anche il Professore di Simone è un antieroe che è stato fiaccato dai rischi della Resistenza, ma che ha mantenuto l’amore della sua gioventù: la bicicletta che da strumento di svago si era trasformata in strumento di lotta.

L’Assessore Giuseppe Buccelli ha presentato la serata ed è rimasto con noi fino alla fine dello spettacolo, Francesco Piazzi ci ha accennato  collegamenti, relazioni e dinamiche tra le opere e i personaggi.

Teresa Bertani ha affiancato gli autori-lettori in  modo magistrale.

Non parliamo poi dell’accompagnamento musicale di Teresio Testa, “ commenti” alle emozioni suscitate dai testi e al filo narrativo. Come sempre Teresio è mitico!

Infine, Alessandra Stivani, bravissima, ha arricchito lo scenario e la serata con le sue opere artistiche sia plastiche che pittoriche.

Dulcis in fundo il buffet, come sempre ricco, salutare e scelto, che si avvaleva del Pignoletto rifermentato in bottiglia dei Tinti, Azienda Agricola aderente agli Streccapogn, Cooperativa Sociale del territorio nostro fornitore GAS.

Gli iscritti di Zolarancio erano circa 16.

Che possiamo altro dire? Siamo molto soddisfatti!

Adesso la sfida è ideare manifestazioni letterarie e artistiche che siano all’altezza di questo pomeriggio!

Grazie infinite a tutti i protagonisti, ai partecipanti e al Comune che ci ha concesso di utilizzare la Villa!

Valeria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.