Archivi categoria: Gruppo Culturale

festa del Riullo

Ciao a tutti e bentrovati,           

                                       sabato 19 e domenica  20 di settembre nella piazzetta di Riale,
in questa fase di cauta ripresa delle attività Zolarancio partecipa alla Festa del “Riullo” (antico modo di chiamare Riale sul trenino) allo scopo di aiutare e dare visibilità ai commercianti locali di Riale, di creare momenti di socialità nella frazione,  di introdurre nuovi contenuti e occasioni.Zolarancio gestirà sabato 19 un banchetto di libri, da offrire e/o scambiare, e di informazioni sul proprio operato e progetti, il GAS in particolare.Saranno garantite e rispettate tutte le misure di sicurezza e di igiene, ogni visitatore sarà tenuto ad indossare la mascherina e a rispettare la distanza di sicurezza.Vi aspettiamo!

il LABORATORIO di LETTURA; 2° appuntamento

Proseguiamo con un nutrito elenco di libri suggeriti per le nostre letture:

Buongiorno, ho fatto una lista fra i libri letti negli ultimi anni che mi sento di consigliare, prediligo le scrittrici, ma c’è anche qualche scrittore. Ci sono piccoli commenti che scrivo a mio beneficio per inquadrare nuovi libri e scrittori, ma potrebbero dare qualche spunto o indicazione ad altri lettori. 

ADICHIE  CHIMAMANDA  NGOZI: Metà di un sole giallo  2008   Bravissima scrittrice e bel libro! Ripercorre la storia del Biafra Americanah  2014       Ancora brava!
ATKINSON  KATE: – Un colpo di fortuna  2009  (“le indagini di Jackson Brodie”) L’autrice sa scrivere e parte da lontano per tessere la tela di questo giallo che poi si conclude però un po’troppo in fretta infatti, anche se di 400 pagine, se ne potrebbero leggere agevolmente anche 800! Comunque vale la pena di leggerne un altro. Aspettando buone notizie  2015 Come dice la critica…:”senza alcuno sforzo riesce a colmare la distanza tra intrattenimento e letteratura”. E’ brava soprattutto a disegnare i personaggi.
BASSO ALICE: Scrivere è un mestiere pericoloso 2016 (Le avventure della ghostwriter Vani Sarca e dell’ispettore Berganza) Molto carino, divertente, fresco e ben scritto
BEATON  M.C.: Agatha Raisin e i giorni del diluvio  2002 (delle avventure di Agatha Raisin, detective dilettante di mezza età) Godibile, leggibile, personaggio in cui si possono identificare molte donne di mezza eta’…
BURBERY MURIEL: L’eleganza del riccio DE LUCA ERRI: Il giorno prima della felicità; Il peso della farfalla  2009 (scrive veramente bene con uno stile maschile essenziale asciutto e tutto suo…scrive talmente bene che lo definirei scrittore /poeta e brevi racconti come questo sarebbero da rileggere come si fa con le poesie. Mi piace anche perché racconta di persone a confronto di natura, montagna, alberi, animali)
DE GREGORIO CONCITA: Mi sa che fuori è primavera 2015  ( interessante e molto ben scritto)
DUNNE CATHERINE; – Se stasera siamo qui; – La metà di niente; – Tutto per amore  2011; ; – Quel che ora sappiamo 2012; – Un terribile amore 2015
GAITSKILL  MARY: Velvet     2015   (Bello! Costellazioni  indimenticabili del femminile…)
GUCCINI F. MACCHIAVELLI L. : Appennino di sangue  2011; Tango e gli altri: Lo spirito e altri briganti  2002 GROFF LAUREN: I mostri di Templeton  2008  (mi è piaciuto come è piaciuto molto a Stephen King che l’ha recensito. Sembrava delle dimensioni medie dei romanzi, un 250 pagine, invece le pagine sono sottilissime e sono 450…una furbata dell’editore credo, ma si leggono tutte , sono avvincenti e se ne vorrebbero ancora)
HANSEN  DOERTE : Il paese dei ciliegi   2015  (Mi è piaciuto, è il suo primo romanzo e ha avuto molto successo, infatti è bello e in particolare descrive molto bene i personaggi femminili)
HARUF   KENT: Le nostre anime di notte  2015
JONASSON JONAS: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve  2011  Un libro un po’ folle e strampalato, ma proprio per questo rilassante e godibile per ben oltre 400 pagine…
Cordiali saluti, Elisabetta

il LABORATORIO di LETTURA on line di Zolarancio

Buongiorno a tutte e tutti, nonostante il progetto Zola Book abbia subito una battuta d’arresto dovuta al covid, e continui tutt’ora a non essere praticabile per motivi di sicurezza, ecco un “LABORATORIO di LETTURA virtuale” che inizia con suggerimenti di lettura da parte di amiche (per ora) di Zolarancio e che condividiamo volentieri con tutti gli interessati. Buona lettura!

  1. Ciao, questi sono i libri che mi hanno colpito e mi sono rimasti nel cuore:

Teresa Batista stanca di guerra di Jorge Amado 

La famiglia Karnowski di Israel Joshua Singer

La zia Julia e lo scribacchino di Mario Vargas Llosa 

Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro

Open di André Agassi

Le nostre anime di notte di Kent Haruf

Alessandra

  • Buongiorno, vi segnalo alcuni libri belli, parlano tutti dell’accoglienza e dell’amore aldilà degli schemi e del conformismo:

– Romain Gary “la vita davanti a sé”.

– Chiara Gamberale “le luci nelle case degli altri”.

– Rosella Postorino “le assaggiatrici”.

Adele

GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO: Zolarancio partecipa

Di nuovo un saluto a tutte e tutti, anche oggi una bella ricorrenza: nel mondo si festeggia la GIORNATA del LIBRO!

Zolarancio è particolarmente affascinata dal Libro: sogno, contatto con il mondo, fantasia, oggetto amato, incontro con l’autore e con se stessi, evasione, compagnia, pensiero e riflessione….

Anche in questo momento in cui è difficile recarsi in libreria, in biblioteca o nei punti Zola Book Station del paese i libri possono essere il modo privilegiato per passare ore piacevoli e serene.

Per ora potremo ordinare libri on line e ascoltare le varie trasmissioni che trasmettono audio libri, rileggere i nostri più belli, ma ormai le librerie iniziano ad aprire, e presto speriamo di poter rifornire di nuovi testi le Zola Book Stations…

                                                   Per celebrare insieme questa ricorrenza,

vi chiediamo, se avete piacere, di segnalarci i libri che vi sono particolarmente piaciuti, che hanno lasciato in voi un segno, che hanno suscitato emozioni, da cui non vi separereste mai, che consigliereste volentieri ad un’amica o un amico…

Se volete potete anche brevemente motivare i vostri consigli

rispondeteci inviando una mail a zolarancio@gmail.com, faremo delle vostre risposte una lista  che invieremo a tutti voi e potremo così creare una “rete letteraria” di scambio e condivisione tra tutti noi.

BUONA LETTURA

ZolArancio fa cultura

ZolArancio nasce come Associazione Culturale sul territorio nel 2009, intendendo con Cultura tutto ciò che riguarda l’uomo: il territorio, l’intervento, l’informazione,  la conoscenza, le scelte, la tradizione, la memoria, e anche nello specifico di questo Gruppo l’amore e l’interesse per la letteratura, la lettura, le arti e la creatività.

ZolArancio non vuole porsi in cattedra, non vuole “trasmettere” o “insegnare”, non è il suo ruolo, ZA pensa che cultura sia condivisione, scambio, arricchimento reciproco e crescita collettiva.

Pensa anche che coltivare la bellezza, l’armonia, il piacere migliori il benessere, l’inserimento sociale e il grado di “felicità” nella collettività e nella vita dell’uomo, che come ben sappiamo “non si nutre di solo pane”….

Dunque a nostro avviso un Paese felice è innanzitutto un paese colto, che coltiva le relazioni, gli scambi, l’ascolto e l’interazione tra i diversi livelli della società democratica.

E’ utopistico? Allora la nostra Costituzione è più utopistica di noi, e certo non tutto ciò è facile a realizzarsi, ma può essere la nostra guida ispiratrice…

Molto più modestamente ZA propone sul territorio di Zola Predosa  attività da svolgere insieme che vorremmo ci facessero stare bene, fossero fonte di bellezza e gusto per la cultura, intesa in tutti i sensi.

E’ più difficile manipolare persone colte che condividono esperienze…

Buona cultura!