Archivi categoria: Non è ZA ma ci piace

Le ultime notizie dal Team Joomla!

ZOLARANCIO PARTECIPA: ATTIVIAMOCI PER L’AMBIENTE!

Carissimi, ecco due giornate intense e attive per aiutare l’AMBIENTE, che è di tutti noi e necessario per la nostra sopravvivenza, di cui ognuno di noi è responsabile per la sua parte…..
VENERDì 27 SETTEMBRE: in tutte le città vi saranno le manifestazioni di FRIDAY FOR FUTURE, il gruppo attivista che si ispira a Greta Thunberg. Consultate on line “Friday for future Italia”
SABATO 28 SETTEMBRE vi saranno 2 iniziative sul nostro territorio: al mattino PULIAMO IL MONDO nel GIARDINO CAMPAGNA di Zola, nel pomeriggio nella Sala dell’Arengo del Comune importante CONVEGNO “COSA FARE PER CAMBIARE”, sugli stili di vita e il riscaldamento globale.
Partecipiamo tutti a tutte queste importanti iniziative!!

1918: ANNO DI PACE

1918 – ANNO DI PACE:  parole scritte, parole recitate, immagini dalle retrovie due laboratori, uno spettacolo, una mostra. Un progetto di Loredana D’Emelio e Tita Ruggeri.

EPISTOLARIO – SPETTACOLO TEATRALE – LABORATORI

in occasione del centenario della Grande Guerra abbiamo pensato di valorizzare il lascito di 500 fotografie scattate dal Capitano poi Maggiore Paolo Senni negli anni in cui è stato in guerra (1915, 1916 e 1917).e l’epistolario fra lui e la moglie Barberina Guidotti Magnani

FOTOGRAFIE E MOSTRE

Le fotografie soni state da noi cedute in uso al Museo del Risorgimento di Bologna, che  le ha inserite nel proprio  portale dopo un’attenta sistemazione. Per vederle e scaricarle è sufficiente digitare Paolo Senni Prima Guerra Mondiale.

E’ in calendario una mostra a Zola Predosa in biblioteca di 72 scatti a partire dal 3 novembre,  una mostra a Camugnano nei locali espositivi del comune a partire dall’11 novembre e  una a Bologna nel gennaio 2019.

Alcune fotografie sono state selezionate per la mostra GUERRA ILLUSTRATA, GUERRA VISSUTA | La Grande Guerra a Bologna tra storia e memoria Dal 20 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019. Ingresso 5 euro, ridotto 3 euro. Aperto dal martedì al venerdì 9-13, sabato e domenica 10-14, lunedì chiuso preso il Museo civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5, Bologna. Info 051225583. Vicino alle fotografie dell’aereo austriaco abbattuto sarà esposta una lettera di Paolo Senni dell’11 febbraio 1917 che racconta il famoso duello aereo di Baracca e Ruffo a cui assistette.

Le quasi 200 lettere di Barberina Guidotti Magnani al marito Paolo Senni capitano di artiglieria poi Maggiore a Mogliano Veneto, San Giovanni al Natisone e Udine attestano uno spaccato di storia familiare ed economica delle retrovie di notevole spessore umano e modernità, che, insieme agli scritti della prof.ssa Gida Rossi, hanno spinto Tita Ruggeri e Loredana D’Emelio a scrivere una sceneggiatura sul ruolo delle donne nella prima Guerra  che, nell’ambito di un progetto a più voci (Regione, Comune di Bologna e di Zola, Fondazione Archivio Guidotti Magnani, Sentieri di Pace, Casa di riposo Lyda Borelli) verrà messa in scena col titolo Retrovie al teatro di Zola Predosa il 19 ottobre alle ore 20,30 e il 5 novembre al teatro delle celebrazioni ore 20,30 in prima nazionale (ingressi liberi) con replica matinèe per studenti il 6 novembre.

Il progetto prevede  laboratori di scrittura sulla pace animati da Loredana D’Emelio e di recitazione animati da Tita Ruggeri al liceo Sabin di Bologna per studenti e alla Casa per la pace la Filanda a Casalecchio per adulti

Loredana D’Emelio e Paolo Senni Guidotti Magnani

link del fondo fotografico caricato sul portale Storia e Memoria di Bologna  liberamente consultabile:
https://www.storiaememoriadibologna.it/prima-guerra-mondial/collezioni-digitali/fotografie-paolo/

link della mostra “Guerra illustrata, guerra vissuta”:
http://museibologna.it/risorgimento/eventi/47755/date/2018-09-06/date_from/2018-09-06/id/9583

In particolare è possibile fruire  gratis di:
– RETROVIE: UNO SPETTACOLO TEATRALE ALLO SPAZIO BINARIO DI ZOLA IL 19 OTTOBRE ALLE ORE 19
– UN LABORATORIO DI RECITAZIONE CON TITA RUGGERI che di terrà alla FILANDA di CASALECCHIO presso la CASA DELLA PACE
– UN LABORATORIO DI SCRITTURA CON LOREDANA D’EMELIO che di terrà alla FILANDA di CASALECCHIO presso la CASA DELLA PACE
 Le adesioni ai laboratori si raccolgono entro  8 ottobre a Casa per la Pace 051.6198744 via Canonici Renani 8 Casalecchio di R. (Bo)  lunedì- venerdì ore 15,30-19  

Comunità Solare

 

Giovedì 1 Marzo 2012 ore 20.45 presso la”Casa per la Pace “la Filanda” Via Canonici Renani 8, Casalecchio di Reno (Tel. 051 6198744)  

Un progetto per una gestione integrata dell’energia che vuole rafforzare il valore della partecipazione coinvolgendo i cittadini nel ruolo di soggetti responsabili degli usi energetici e della cultura del risparmio.

Ne parliamo con:

Beatrice Grasselli – Assessore all’ambiente

Leonardo Setti – Coordinatore progetto SIGE Università di Bologna Dip. Chimica Industriale

Campagna per i diritti di cittadinanza

Una riforma del diritto di cittadinanza che preveda che anche i bambini nati in Italia da genitori stranieri regolari possano essere cittadini italiani e una nuova norma che permetta il diritto elettorale amministrativo ai lavoratori regolarmente presenti in Italia da cinque anni.

Per raggiungere questi obiettivi le due proposte di legge di iniziativa popolare debbono raccogliere 50mila firme entro la fine di febbraio 2012.  Ci sono oltre cento città al lavoro con altrettanti comitati e migliaia di volontari che stanno raccogliendo firme.

Raccolta firme a Casalecchio di Reno presso:
Semplice Sportello Polifunzionale per il Cittadino, Municipio di Casalecchio di Reno 
Via dei Mille, 9  –  tel . 051 598111 – n. verde 800 011837
lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle 8 alle 14
giovedì dalle 8 alle 19
sabato dalle 9 alle 12 
(cittadini maggiorenni, iscritti alle liste elettorali, muniti di documento d’identità)

Scarica il volantino

Non coi miei soldi: intervista a Ugo Biggeri

“Non coi miei soldi” http://www.livestream.com/altreconomiatv oppure sul sito di Altreconomia http://www.altreconomia.it

Dopo la crisi finanziaria gli Stati sono intervenuti per salvare le banche trasferendo l’eccesso di debiti dai grandi soggetti finanziari al pubblico. E adesso ne subiscono l’attacco speculativo. Mentre cioè i cittadini sono chiamati ad ulteriori sacrifici, la speculazione è ripartita a pieno ritmo e le lobby finanziarie lavorano per diluire o bloccare qualsiasi tentativo di riforma o regolamentazione. La politica sembra totalmente succube dei mercati finanziari.
Quale sistema finanziario ci costringe a tali sacrifici?

Esiste anche un’altra finanza, mutualistica, autogestita, eticamente orientata, strumento ideato da un movimento di nicchia che ormai quasi 30 anni fa intuì le potenzialità della collaborazione applicata al mondo del credito. Da quel movimento nacque una banca popolare, un caso unico in Europa di impresa nata dal basso e completamente dedicata all’economia reale. Oggi Banca Etica ha 12 anni, 15 filiali e tanta esperienza.

E dimostra che l’altra finanza non è un’utopia, ma che può anche essere una storia di successo: 696.919.000 di euro intermediati, un capitale sociale ormai prossimo ai 32 milioni di euro e 719.182.000 di euro prestati. Banca Etica è attiva nel campo dei fondi etici con la controllata Etica Sgr e in quello della rielaborazione con la Fondazione Responsabilità Etica e il Centro Studi La Costigliola. È attiva nel campo dei nuovi media con Zoes ed è socia fondatrice delle reti di Sefea (società finanziaria europea) e Febea (federazione della banche alternative europee).

Quale agricoltura per il futuro del Pianeta?

venerdì 16 Dicembre alle ore 21.00 presso il Circolo ARCI BENASSI (viale Cavina, 4 – Bologna), incontro sul tema:
“Quale agricoltura per il futuro del Pianeta?”.
E’ l’ultimo incontro del percorso 2011 (vedi www.gasbosco.it).
Vi invitiamo a partecipare e a darci una mano per diffondere l’iniziativa.
Insieme a “San Lazzaro in Transizione” e “Amici dei Popoli ong” stiamo preparando il nuovo ciclo per il 2012, il cui tema sarà “L’economia solidale”.

Volantino