ciambella con farina di castagne

A grande richiesta, ecco la Ciambella con farina di castagne di Patrizia che abbiamo gustato in moltissime occasioni conviviali

Ingredienti


200 gr  farina castagne
100 gr  farina 0 ( si può cambiare la farina, buonissima con farina di riso o mista)
200 gr zucchero (anche integrale)
150 gr olio o burro (meglio olio girasole bio)
1 bustina lievito
5 uova
1 bicchiere acqua o latte

Amalgamare tuorli con zucchero, aggiungere gli altri ingredienti ed
infine gli albumi montati.

Cuocere   180° per 40/45 minuti

Patrizia

grande successo la Festa di ZA per i 10 anni!

La Festa per il decennio di Zolarancio è stata un momento di grande convivialità, incontro e divertimento. Eravamo tantissimi (103 a cena, e altre 30 persone circa intervenute successivamente per i balli e la musica) e ci siamo divertiti molto, abbiamo approfondito conoscenze e amicizie e il clima è stato di grande benessere e affetto. Alessio era con noi con il progetto “una vittoria per i witoca” che raccoglieva fondi per dotare di una tostatrice questo popolo amazzonico che potrà così avere sempre più autonomia nella lavorazione e commercializzazione del caffè biologico. C’erano anche Michi e Alberto dell’Azienda di Campi Aperti “L’Upupa” con il loro vino bio, composte e succhi,mancava purtroppo Betta di Hortus Coeli con le sue creazioni natalizie con la lavanda perchè era ammalata… Bravissimi gli Sbanda Ballet e il Maestro Sergio, bella musica e tanti e bellissimi balli.

Abbiamo inoltre sperimentato il luogo, l’ospitalità e il cibo del Centro Sociale Ilaria Alpi di Ponte Ronca, allargando così la possibile cerchia dei nostri collaboratori .

Ci siamo sentiti davvero un bel gruppo, con tanti amici!

Valeria

ZOLARANCIO COMPIE 10 ANNI

INVITO ALLA FESTA DEI 10 ANNI

Cari Amici e cari Iscritti,

Il 26 novembre 2019 ZOLARANCIO COMPIE 10 ANNI DI ATTIVITA’!

Sono stati 10 anni densi di iniziative e progetti, in cui Zolarancio ha sempre meglio definito il proprio impegno per la cultura, l’ambiente, il sociale.

Per l’occasione abbiamo deciso di FARE FESTA passando insieme a voi una serata gioiosa e rilassante:

                         VENERDI’ 29 NOVEMBRE 2019 alle ore 20

  •                ci incontreremo al Centro Sociale Ilaria Alpi a Ponte Ronca:
  •           Per cenare insieme (polenta con vari contorni preparata dal Centro I. Alpi e dolci casalinghi delle amiche di Zolarancio)
  •           in compagnia del Maestro di BALLI POPOLARI Sergio e del gruppo musicale SBANDA BALLET che ci accompagneranno in musica durante la serata

con noi ci saranno:

  • Betta di Hortus Coeli con il suo tavolo natalizio fiorito e profumato di lavanda
  • Michi e Alberto dell’az. agricola L’ Upupa con il loro vino biologico e altri prodotti

Durante la Festa per chi lo desidera

APRIREMO UFFICIALMENTE LE ISCRIZIONI A ZOLARANCIO PER L’ANNO 2020

L’invito è aperto a tutti gli amici (e amici degli amici) che hanno piacere di festeggiare con noi!

La CENA ha il costo di 15 Euro.

E’ necessario prenotarsi inviando una mail a Zolarancio@gmail.com entro LUNEDI’ 18 NOVEMBRE

A presto!

LE MAFIE IN CASA NOSTRA?come è andata la serata sul recupero dei beni confiscati

1° appuntamento: IL RECUPERO DEI BENI CONFISCATI

Il Progetto (che impegnerà diversi altri momenti nell’anno 2020) è nato da un’idea di Zolarancio che aveva già lavorato in passato con Mafiesottocasa , e ha preso corpo dalla collaborazione di molte Associazioni di Zola Predosa che hanno condiviso i temi, gli obiettivi e si sono confrontate (e continueranno a farlo) per rendere il percorso importante e ben riuscito al di là delle inevitabili diverse disponibilità e campi di intervento specifici.

La serata è stata estremamente interessante e ben riuscita, molto alta la partecipazione (circa 90 persone) e soprattutto tanti giovani -e professori- del Liceo Da Vinci di Casalecchio di Reno.

L’Arengo era affollato, e i relatori molto bravi e preparati: nonostante la gravità della tematica, è stato un piacere ascoltare Sara Donatelli di Mafiesottocasa, Luigi Lucchi Sindaco di Berceto, Antonio Monachetti di Libera.

La serata è stata introdotta dal Sindaco di Zola Davide Dall’Omo, che ha ribadito più volte la presa in carico di questa problematica scottante e l’impegno del Comune per l’informazione e la collaborazione con le Associazioni del territorio.

Durante la serata è stato possibile acquistare i prodotti Addio Pizzo di Scimeca e i gadget e i dossier di Mafiesottocasa.

Al termine, un partecipato buffet di solidarietà di ottima qualità: cibi naturali, biologici e casalinghi, vino biologico della neo azienda “L’Upupa” aderente a Campi Aperti.

All’inizio del 2020 continueranno i nuovi appuntamenti, che ci auguriamo di uguale e, perché no, di ancora maggiore interesse!

Valeria

LE MAFIE IN CASA NOSTRA?11 OTTOBRE: IL RECUPERO DEI BENI CONFISCATI

Inizia con questa importante serata un percorso che ci auguriamo di fare insieme per scoprire le infiltrazioni della mafia nei nostri territori e per conoscere le esperienze che cercano di interrompere questo ciclo vizioso con interventi virtuosi. Mafiesottocasa, che già abbiamo conosciuto in passato, coordinerà insieme a Zolarancio, a Libera, al Comune di Zola, a molte altre Associazioni zolesi un progetto che toccherà diversi aspetti delle infiltrazioni mafiose che ahimè ci riguardano tutti, volenti o nolenti.
E’ importante essere informati su che cosa succede a casa nostra: così possiamo anche dare una mano ad invertire questi processi e fare la nostra parte!


                                                             LE MAFIE IN CASA NOSTRA?                                                                                                   1° incontro  IL RECUPERO DEI BENI CONFISCATI                                                                                            11 OTTOBRE 2019 ORE 20,30 

SALA ARENGO DEL COMUNE di ZOLA PREDOSA

NE PARLIAMO CON:
Davide Dall’Omo Sindaco di Zola Predosa

Luigi Lucchi Sindaco di Berceto

Sara Donatelli Associazione Mafiesottocasa

Antonio Monachetti Associazione Libera

A seguire, Buffet a offerta libera (il ricavato verrà donato alle Associazioni intervenute)

Vi preghiamo di diffondere l’iniziativa attraverso tutti i vostri canali ….. e partecipiamo tutti!                                                                                     

ZOLARANCIO PARTECIPA: ATTIVIAMOCI PER L’AMBIENTE!

Carissimi, ecco due giornate intense e attive per aiutare l’AMBIENTE, che è di tutti noi e necessario per la nostra sopravvivenza, di cui ognuno di noi è responsabile per la sua parte…..
VENERDì 27 SETTEMBRE: in tutte le città vi saranno le manifestazioni di FRIDAY FOR FUTURE, il gruppo attivista che si ispira a Greta Thunberg. Consultate on line “Friday for future Italia”
SABATO 28 SETTEMBRE vi saranno 2 iniziative sul nostro territorio: al mattino PULIAMO IL MONDO nel GIARDINO CAMPAGNA di Zola, nel pomeriggio nella Sala dell’Arengo del Comune importante CONVEGNO “COSA FARE PER CAMBIARE”, sugli stili di vita e il riscaldamento globale.
Partecipiamo tutti a tutte queste importanti iniziative!!

EMERGENZA CLIMATICA: che cosa possiamo fare?

Carissimi, dopo esserci incontrati con tutte le Associazioni alla Fiera di Zola in luglio, partecipiamo al Convegno di Volontassociate sul gravissimo tema del RISCALDAMENTO GLOBALE, ragionando su cosa possiamo fare noi per contrastarlo, a partire dai nostri stili di vita…All’apertura dell’iniziativa sarà esposta all’entrata dell’Arengo anche la mostra fotografica sull’ambiente alla quale siete tutti invitati a partecipare!
                                  “STILI DI VITA E RISCALDAMENTO GLOBALE: cosa fare per cambiare”                                                        SABATO 28 SETTEMBRE    ORE  15-18

SALA DELL’ARENGO (Comune di Zola Predosa)

La FESTA DI STRADA DI VIA OLMETOLA e Zolarancio

Anche quest’anno abbiamo accolto l’invito dell’azienda Magli e abbiamo partecipato a questa bella festa di strada: è stato un bel momento di incontro anche se il clima non è stato clemente, e c’è stata anche la pioggia… Diverse persone hanno comunque partecipato e soprattutto le aziende e le associazioni, date le condizioni atmosferiche, si sono conosciute meglio e hanno stretto i loro rapporti.

Una nota di ripensamento sul nostro stand del Baratto: portarlo per strada senza le informazioni e la diffusione capillare che abbiamo attuato in occasione della Festa del Riuso, può forse perdere il proprio significato e indebolire il messaggio che vuole veicolare.. ci ripenseremo!

C’è sempre del buono anche nelle difficoltà, e sempre tanto da imparare.

Alessandra

resoconto Volontassociate in Fiera

La Festa di Volontassociate all’interno della Fiera di Zola

 Quest’anno abbiamo sperimentato, insieme alle altre Associazioni di Zola, la nostra Festa nell’ambito della Fiera del paese. Come è andata?

Alle Associazioni era stata dedicata una strada, via Papa Giovanni XXIII. E’ una strada di passaggio, c’è stato molto movimento di persone in gran parte però non interessate e un po’ frettolose che percorrevano questa “bretella” per spostarsi da una strada all’altra. La Fiera è sostanzialmente una Festa commerciale e di svago, con zone dedicate all’artigianato e un piccolo spazio agli antichi mestieri. Non c’era perciò un interesse specifico all’associazionismo, e questo era abbastanza scontato, e la scommessa era stata quella di  rendere la via Papa Giovanni appetibile e interessante, presentando attività ed eventi accattivanti che servissero a fare conoscere e a contattare le Associazioni. Abbiamo vinto la sfida?

Personalmente non do una valutazione negativa, perché se è vero quanto detto sopra è anche vero che Zolarancio ha attirato qualche interesse con il Baratto e l’esposizione dei prodotti del GAS, qualcuno si è fermato incuriosito e ha anche chiesto informazioni sull’associazione, abbiamo distribuito tanti volantini informativi e parlato con molti partecipanti.  Qualcuno si è anche iscritto!

Secondo il nostro Direttivo la collocazione ideale di Volontassociate non è la Fiera, ma sinora anche le altre opzioni sperimentate non hanno registrato molta partecipazione…

Restano aperti il dibattito e gli interrogativi, sicuramente dovremo approfondire la problematica e fare tesoro delle esperienze.

Valeria