Archivi categoria: Documenti

contiene materiali prodotti per la gestione dell’Associazione e la verifica delle attività.

schemi riassuntivi della progettazione

 

anno solare 2015

I DATI SONO RIFERITI ALL’IMPEGNO E AI COSTI SOSTENUTI DA ZOLARANCIO, ANCHE QUANDO L’INIZIATIVA E’ CONDIVISA DA ALTRI SOGGETTI

titolo Ruolo Za settore Gruppo lavoro tipologia Iscritti coinvolti Partecipanti spese entrate costo riuscita soddisfazione
Visita torrefazione In proprio Economia solidale GAS visita 1 15 _ _ _ buona ottima
Senza api: che mondo? Proprio,Con patrocinio Economia solidale, ambiente GAS

ambiente

evento 10za + comune 80 € 199,42 € 81 of. libera € 118,42 ottima ottima
Leggere a Zola Partecipazione progetto consulta cultura letterario evento 20+ altre associazioni e comune 200 c.a. € 71,16 € 51 of libera € 20 ottima ottima
E’ davvero più bianco che non si può? In proprio Economia solidale GAS evento 7 55 € 41 _ € 41 ottima ottima
Book crossing sul territorio Gestione/gruppo consulta cultura letterario continuativo 6+ comune _ _ _ _ In corso buona
Volontassociate 1 iniziativa:

“costruire un futuro migliore

Partecipazione progetto interassociativo  sociale direttivo evento 8+ associazioni e comune 80 c.a. _ _ _ Molto buona Molto buona
Volontassociate

2 iniziativa:

festa associazioni

Partecipazione progetto interassociativo cultura direttivo evento 9+ associazioni e comune 100 c.a. € 20 € 10 € 10 discreta discreta
PR. CLIMA

1 iniziativa:

Dove sono finite le mezze stagioni?

Proprio, con patrocinio ambiente ambiente evento 9 za+ comune 65 € 111, 38 + € 8 of. libera Molto buona ottima
PR. CLIMA

2. iniziativa

Manif.  clima

Proprio, con patrocinio e consulta ambiente ambiente evento Vedi sopra 19 discreta discreta
Gestione GAS

__

In proprio Economia solidale GAS continuativo 9 80 c.a. _ _ _ Molto buona Molto buona

schemi progettuali delle iniziative 2015

1) ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 SCHEDA PROGETTUALE

SETTORE DI AFFERENZA: Economia solidale                          

GRUPPO DI LAVORO  GAS

                     TITOLO  PROGETTO : Visita alla torrefazione “Albero del caffè”

                                                11 aprile 2015

 

  • Scopo: Conoscere le realtà artigianali locali e in particolare il nostro distributore del caffè visitando la torrefazione, comprendendo i processi, i metodi, la qualità del prodotto e sperimentando luoghi e prodotto.

 

  • Contenuto: Invito a tutti gli iscritti e simpatizzanti a recarci in visita alla torrefazione, dove Alessio ci mostrerà l’ambiente di lavoro e ci parlerà del “viaggio” del caffè seguito in modo etico e responsabile.

 

  • Destinatari: tutti gli interessati

 

  • no

 

  • Azioni e tempi: un sabato pomeriggio

 

  • Coordinamento: Zolarancio

 

  • Requisiti e risorse:

Spazi:  la torrefazione Albero del caffè

      Esperti: collaborazione del nostro torrefattore Alessio Baschieri

      Costi specifici: le proprie auto

      Buffet: no

      Pubblicizzazione: web

 

  • Referente per Zolarancio: Mirko Manfredini

 

  • Gruppo ZA di afferenza: GAS

 

 

  • Breve Descrizione: vedi i primi due punti

————————————————————————————————————————

 

VALUTAZIONE

Si considera l’iniziativa ben riuscita La visita è stata incredibilmente affascinante e interessante, e ancora una volta abbiamo avuto conferma che i nostri produttori sono davvero speciali, e che dietro i prodotti che acquistiamo da loro c’è un mondo vorrei dire parallelo, ricco e complesso, molto di più di quello che ci immaginiamo. Anche in questa visita  non ci siamo limitati a conoscere meglio il caffè che acquistiamo, ma abbiamo  fatto un vero “viaggio”  verso altri orizzonti, e la competenza, la passione,  persino  la “purezza”  del torrefattore  Alessio è davvero straordinaria.

 

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI

Visita in ditta, nessun problema

 

PARTECIPANTI Alla visita hanno partecipato 15 persone circa

 

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI

gli astanti si sono trovati lentamente ma inesorabilmente rapiti dalla capacità affabulatoria di Alessio. Non solo  per la capacità del venditore ma per lo spessore degli argomenti trattati. Si è aperto un mondo. Dalla filiera produttiva in loco, con gli agricoltori che devono combattere contro gli interessi delle multinazionali aventi sul posto referenti politico/economici , in certi casi, sostenuti da bande armate, quindi a rischio della vita stessa, alla selezione delle varie qualità di prodotto, passando per il tentativo di mantenere etico ogni singolo passaggio. Man mano che il tempo passava, la magia ci portava a sgomberare la mente dai normali parametri che il mondo esterno ci porta a tenere come riferimento : le domande si impregnavano dello stupore nel NON capire come mai lo scopo non fosse fare denaro ma….dare alle persone il valore principe di una esistenza dignitosa…la libertà.

 

COLLABORAZIONI e RINGRAZIAMENTI

Nessuna collaborazione.

Grazie Alessio per averci regalato  alcune ore di emozione, toccando sensibilità spesso sopite…ci hai fatto sognare…

 

COSTI

Le proprie auto

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO

Non vi sono state problematiche

 

RAPPORTO COSTI/BENEFICI

Molto buono

 

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI

Risultati pienamente soddisfacenti

 

RISULTATI RISPETTO ANNI PRECEDENTI

 

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

Non vi sono stati punti deboli, la partecipazione poteva forse essere un po’ più numerosa.

 

                          2)       ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 

 SCHEDA PROGETTUALE

                           

SETTORE DI AFFERENZA: ECONOMIA SOLIDALE, AMBIENTE

GRUPPO DI LAVORO : GAS, ambiente

                   TITOLO  PROGETTO  Senza le api: che mondo?

                                   19 aprile 2015

 

 

  • Scopo

Informare e sensibilizzare sul mondo delle api e tutto ciò che è legato ala produzione e al consumo del miele.

 

  • Contenuto

Proiezione di un film sulle api e discussione con la partecipazione dell’apicultore Stefano Anemoni.

 

  • Destinatari

Gli iscritti del GAS, Zolarancio, la popolazione di Zola interessata.

 

  • Partner

Verrà chiesta la sponsorizzazione del Comune

 

  • Azioni e tempi

La decisione verrà presa nel consiglio direttivo del 27 marzo, si ipotizza il 19 aprile o in alternativa una serata di maggio

 

  • Coordinamento

Stefania Venturoli, Matteo Turra, Marco Lelli

 

  • Requisiti e risorse

 Spazi:  spazio binario chiesto gratis con patrocinio del comune

Esperti: collaborazione del nostro produttore di miele e apicoltore Stefano Anemoni.

Costi specifici: Acquisto di un film dedicato, pagamento distribuzione e SIAE

Buffet: a cura delle sante donne di ZA

Pubblicizzazione: web, volantinaggio

 

  • Referente per Zolarancio

I coordinatori

 

  • Gruppo ZA di afferenza

GAS, ambiente

 

  • Breve Descrizione

 

Si ipotizza una serata abbastanza lunga, con breve introduzione di Stefano Anemoni, proiezione  del film “Un mondo in pericolo” magari un po’ ridotto in quanto dura un’ora e mezzo, e dibattito successivo gestito da Anemoni. E’ possibile che Anemoni porti il proprio miele, e si può pensare ad un piccolo buffet.

———————————————————————————————————————–

VALUTAZIONE

Una serata positiva e piacevolmente sorprendente quella dell’ appuntamento con il mondo in pericolo delle api. La buona partecipazione ha dimostrato che il tema è sentito e se possibile ha aperto ulteriori spazi di interesse. La preoccupazione che si leggeva tra i partecipanti per il futuro di questo microcosmo si è intrecciata ben presto con quella per ciò che potrebbe essere dell’ intero pianeta noi compresi. La visione del documentario e ancor di più le parole di Stefano hanno infatti ben presto allargato il fronte della discussione alle modalità di sfruttamento delle risorse naturali del pianeta che l’ uomo continua ad utilizzare. Agricoltura intensiva, manipolazione genetica, inquinamento ed altro ancora hanno fatto capolino dietro alle immagini e alle parole, stimolando le domande, solo l’ orologio ci ha inesorabilmente indotto ai saluti. Crediamo si possa ragionevolmente pensare ad ulteriori iniziative di documentazione e/o discussione su questi temi, la sensibilità e l’ interesse sono maturi. Complimenti a tutti e grazie per aver fortemente voluto costruire questo appuntamento nonostante il dispendio economico e il poco tempo per organizzarlo.

 

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI

Ottenuto il patrocinio e l’appoggio del Comune, che ha messo a disposizione gratuitamente lo spazio binario e i servizi.

 

PARTECIPANTI

circa 80 i presenti, che per lo spazio e per la serata di domenica è sicuramente un successo.

 

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI

Il film ha molto interessato, la competenza di Anemoni è stata molto apprezzata. Più di 70 persone hanno visto il film “Un mondo in pericolo”, e hanno interagito con l’apicultore Stefano Anemoni in una serata molto interessante e coinvolgente.
COLLABORAZIONI e RINGRAZIAMENTI

grazie al Comune per aver creduto nel nostro progetto e averci dato il patrocinio e l’assistenza, Grazie infine a Stefano per aver partecipato sempre con  molta disponibilità,
ma soprattutto grazie per essersi impegnati a fondo per la riuscita della serata a Marco, Matteo, Giancarlo, Stefania, Patrizia, Licia …
COSTI                                                                      ENTRATE

Costo del film: € 156 liberatoria per film                offerta libera € 81

costo SIAE: € 30,82 SIAE

costo materiali pubblicitari: € 12,60                        costo totale € 118,42

costo buffet: offerto

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO

Non vi sono state problematiche

 

RAPPORTO COSTI/BENEFICI

Molto buono

 

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI

Risultati pienamente soddisfacenti

 

RISULTATI RISPETTO ANNI PRECEDENTI

 

 

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

FORTI                                                                         DEBOLI

Il tema                                                                nessuno, forse il film un po’ lungo

Il film

Il dibattito con apicoltore

La partecipazione

Il gradimento

 

 

 3) ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 SCHEDA PROGETTUALE

 

SETTORE DI AFFERENZA: cultura

             (GRUPPO DI LAVORO)   letterario

                        TITOLO  PROGETTO  Festa del libro: Leggere a Zola- book crossing

                                          10 maggio 2015

 

 

  • Scopo

Collaborare con le associazioni della consulta e l’ente locale per realizzare un percorso di sensibilizzazione e coinvolgimento alla lettura, al libro come bene collettivo, alla letteratura e in generale alla cultura.

 

  • Contenuto

Attivazione di un book crossing sul territorio di Zola proposto dall’ANPI e pensato come iniziativa durevole, che vede nel 9 e 10 maggio la realizzazione di 2 giornate di coinvolgimento collettivo, con spettacoli musicali e allestimento di stands delle diverse associazioni. In questo contesto ZA darà il suo contributo specifico organizzando un momento di lettura ad alta voce di testi originali di autori zolesi, un percorso virtuale di libri e uno stand con libri di nutrizione gestito da una nutrizionista.

 

  • Destinatari

Tutta la popolazione di Zola e altri comuni

 

  • Partner

Associazioni della consulta culturale, ente locale, eventuali altre organizzazioni che realizzano book-crossing fuori di Zola. Associazione Equilibristi .

 

  • Azioni e tempi

Programmazione e preparazione:febbraio-marzo;

Realizzazione:Dall’inizio di aprile al 10 maggio

 

  • Coordinamento

Consulta Culturale e Assessore alla cultura, Zolarancio per parti specifiche

 

  • Requisiti e risorse

Contatti con autori-lettori, raccolta di libri, organizzazione dello spazio

 Spazi: Giardino Campagna

Esperti: a titolo gratuito

Costi specifici: aperitivo offerto agli esperti

Buffet: offerto dalle sante donne di ZA

Pubblicizzazione: volantini e materiali informativi

 

  • Referente per Zolarancio

Gabriele Vitiello, Maria Benassi, Valeria

 

  • Gruppo ZA di afferenza

Gruppo letterario

 

  • Breve Descrizione.

Vedi “contenuto”. Il progetto specifico di ZA prevede che il giorno 10 maggio nel giardino campagna,Za si allestirà uno stand dell’associazione, dove vi sarà uno spazio per M.Elena Cafagna che gestirà testi sull’alimentazione e la nutrizione spiegandoli alle persone interessate. Si organizzerà un “Giardino degli scrittori- lettori” in cui diversi autori zolesi riconosciuti leggeranno parti brevi e scelte dei loro scritti. Verrà realizzato un percorso “virtuale” formato da libri posizionati in modo originale, lungo il quale si posizioneranno gli autori-lettori ( a meno che le altre associazioni non preferiscano una distribuzione dei lettori lungo tutta l’esposizione). Occorrerà definire i modi e i tempi delle letture.

———————————————————————————————————————–

VALUTAZIONE

L’iniziativa è stata  partecipata, anche se in realtà molte erano persone delle associazioni presenti, ma comunque importanti perché non è scontato che le persone iscritte alle Associazioni partecipino alle iniziative. Si concorda nel considerare la presenza in movimento di circa 200 persone. Ci sono stati problemi di partecipazione e di coordinamento all’interno della Consulta delle Associazioni Culturali, che hanno reso molto faticosa l’organizzazione.

Si  considera comunque molto positiva la manifestazione, che tra l’altro ha visto la partecipazione di esterni, come l’Associazione Equi-libristi da noi invitata e di lettori zolesi nonché di giovani, e di diverse persone di ZolArancio che hanno lavorato molto bene in squadra, più numerose che in altre occasioni.  Forse bisognava pensare ad una segreteria organizzativa all’interno della consulta culturale. Sono stati particolarmente bravi  i lettori giovani.. Bene Zeula con i bambini e anche Tuttinsieme.

 

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI:

Non vi sono stati problemi. Giardino campagna

 

PARTECIPANTI

Il tocco scenico, visto da fuori, era molto colorato, si da far attrarre diversi cittadini: alla fine della festa abbiamo potuto contare fra i 180  e 200 passaggi.

 

 

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI

Le letture organizzate da ZA Sono state  molto seguite fino alla fine da un pubblico numeroso, e questo denota interesse e apprezzamento. Inoltre gli scrittori sono stati molto contenti e soddisfatti, e anche questo è positivo, perché c’era anche il rischio di non avere pubblico in quella situazione.  Elisabetta  è stata molto brava a preparare delle belle biografie in un giorno o due. Sono stati coinvolti diversi giovani. Ad ogni modo si può sicuramente organizzare meglio per una prossima occasione.

si sono fermate delle persone al tavolo della nostra nutrizionista che aveva libri sull’argomento per avere informazioni sul GAS, altri hanno chiesto informazioni nutrizionali.

 

COLLABORAZIONI e RINGRAZIAMENTI Erano presenti le associazioni Zeula, ZolArancio, Anpi, Equi-libristi, Progetto Emilia Romagna, Tuttinsieme.

Con l’aiuto di tutti sono stati montati una decina di gazebo, con relativi tavoli e sedie ( gazebo forniti da Volabò, mentre tavoli e sedie forniti da Proloco ) .

Zeula ha costruito un progetto di lettura per bambini, mettendo tappeti sull’erba e coinvolgendo i bambini con le lettrici – nonne.

ZolArancio ha organizzato percorsi di lettura, coinvolgendo alcuni autori zolesi , coadiuvati da alcuni giovani lettori.

Molto nutrita la presenza e partecipazione di Tuttinsieme, che ha messo in campo come lettori, adulti, giovani e diversamente abili.

Il quartetto Blamb ha eseguito proprie musiche, intervallando gli interventi musicali con le letture delle altre associazioni.

Ogni associazione ha portato il proprio contributo di libri da mettere in condivisione con ognuno fosse interessato. Erano in mostra non meno di 300 libri, più altri scatoloni il cui contenuto si è preferito non esporre per mancanza di spazio.

 

COSTI

Aperitivo offerto agli esperti: € 40                                ENTRATE

Ringraziamento comune € 15                                       offerta libera € 51

Pubblicizzazione: € 16,16

COSTO TOTALE € 20

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO

Per le prossime volte sarebbe necessaria una ufficialità dell’apertura della manifestazione da parte dell’amministrazione comunale, che è mancata e che è stata un punto a sfavore.. Dobbiamo chiedere anche la possibilità di usare una comunicazione ufficiale da parte del Comune verso le famiglie delle scuole.

Il problema principale come sempre è quello dell’informazione e della comunicazione, scarsa e difficile. Anche Zeula, che lavora con e dentro le scuole, pur organizzando una iniziativa per bambini non è che avesse molto pubblico… C’è poi sempre il problema della partecipazione.

La partenza del progetto deve avvenire al più presto, sia con le “ stazioni “ già identificate, che con la ricerca di nuovi esercizi commerciali disponibili.

Ognuno di noi/voi deve farsi carico di questa ricerca.

Dovrà essere creato una sorta di registro, consultabile e gestibile da più persone, per poter monitorare il movimento dei libri.

 

RAPPORTO COSTI/BENEFICI

ottimo

 

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI

Risultati più che soddisfacenti

 

RISULTATI RISPETTO ANNI PRECEDENTI

Progetto nuovo

 

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

         Forti                                                                                            deboli

Allestimento                                                                         molte associazioni assenti

Iniziative associazioni                                             Scarso coinvolgimento del Comune

Clima favorevole                                                            Eventi in contemporanea

Abbondanza di libri                                                            Difficoltà organizzative

Ambientazione

Coordinamento iniziative nella giornata

 

4) ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 

 

 SCHEDA PROGETTUALE

                          

SETTORE DI AFFERENZA: ECONOMIA SOLIDALE, AMBIENTE

GRUPPO DI LAVORO : GAS

          TITOLO  PROGETTO : E’ tutto così bianco che di più non si può?

                                         29 maggio 2015

 

  • Scopo: conoscere il problema, i fornitori e responsabilizzarsi sulle scelte di detergenti e cosmetici

 

  • Contenuto: Serata organizzata con la collaborazione dei nostri fornitori “Officina Naturae”: verranno presentate le sostanze pulenti e cosmetiche nel loro funzionamento e nella loro composizione chimica, e verranno lette in modo consapevole le etichette dei prodotti.

 

  • Destinatari: Tutti gli iscritti di ZolArancio e simpatizzanti.

 

  • Partner: no

 

  • Azioni e tempi: una serata

 

  • Coordinamento: Zolarancio

 

  • Requisiti e risorse:

 

Spazi:  richiesta sala corsi al comune

      Esperti: vengono gratuitamente

Costi specifici: Offerta della cena ai relatori che interverranno a titolo gratuito

Buffet: a cura delle sante donne di ZA

      Pubblicizzazione: Web e volantinaggio

 

  • Referente per Zolarancio: Rita Goni

 

  • Gruppo ZA di afferenza: GAS

 

 

  • Breve Descrizione: In una serata i responsabili di O.N. ci aiuteranno a comprendere le funzioni delle sostanze impiegate nel lavaggio e nella cosmetica, le loro caratteristiche, la loro composizione. Silvia è chimica farmaceutica e artefice dei loro prodotti, quindi interagirà in modo costruttivo insegnando anche a decodificare le etichette in commercio e a saper distinguere i vari componenti.

 

———————————————————————————————————————

VALUTAZIONE

E’ stata  una serata molto  molto interessante che ci ha confermato la “bontà” del nostro fornitore Officina Naturae, la loro professionalità e il loro impegno per diffondere la conoscenza in questo settore così poco trasparente.  Quindi, non fidarsi mai dell’etichetta colorata, dello slogan accattivante e del prezzo scontato! Scegliamo noi il prodotto da comprare e non facciamoci scegliere dal prodotto! Impariamo a leggere le etichette e a conoscere le aziende produttrici! Comprare tramite un Gruppo d’Acquisto ci aiuta molto in questo intento.

 

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI

Utilizzata la sala corsi del comune, richiesta regolarmente

 

PARTECIPANTI

Più di 50 persone tra cui molti giovani  hanno  partecipato all’incontro con Officina Naturae di venerdì 29 maggio organizzato da Zagas.

 

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI

Si è parlato per oltre 3 ore, senza assolutamente tempi morti con costante attenzione e partecipazione da parte di tutti.

Silvia e Luca hanno risposto con chiarezza e semplicità, con argomentazioni sempre esaustive e persino divertenti.

 

COLLABORAZIONI  e RINGRAZIAMENTI

Un grandissimo grazie a tutti quelli che hanno partecipato e soprattutto a Silvia e Luca di Officina Naturae. Vi consiglio di visitare il loro sito www.offcinanaturae.com troverete tante informazioni utili.

 

COSTI

Pizza offerta ai relatori € 26

Affitto sala: € 15

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO

Non vi sono state problematiche

 

RAPPORTO COSTI/BENEFICI

Molto buono

 

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI

Risultati pienamente soddisfacenti

 

RISULTATI RISPETTO ANNI PRECEDENTI

simili

 

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

Non abbiamo riscontrato punti deboli.

 

 5)  ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 

 

 SCHEDA PROGETTUALE        

 

SETTORE DI AFFERENZA: cultura

(GRUPPO DI LAVORO): letterario

   TITOLO  PROGETTO  zola book station sul territorio

 

  • Scopo: Dare continuità al progetto del book crossing, diffondere l’iniziativa sul territorio e mantenerla viva, tenere documentazione del gradimento e dell’efficacia.

 

  • Contenuto: Occorre proporre in consulta un Gruppo di gestione del Book, in modo da poter gestire libri, materiali, distribuzione delle stazioni, tener conto dei libri in entrata e uscita, mantenere vivo il progetto.

 

  • Destinatari: Il territorio (luoghi deputati, esercenti, utenti tutti)

 

  • Partner: Le associazioni della consulta culturale, il comune

 

  • Azioni e tempi: Da maggio 2015 in poi.

 

  • Coordinamento: da decidere in consulta (gabriele)

 

  • Requisiti e risorse

Spazi. Occorre uno spazio per lo stoccaggio dei libri

Esperti: non per ora

Costi specifici. Comune

Pubblicizzazione: Comune

 

  • Referente per Zolarancio: Valeria

 

  • Gruppo ZA di afferenza: Cultura (letterario)

 

 

  • Breve Descrizione

Vedi contenuto.

Il progetto è stato avviato, la consulta culturale ha espresso un gruppo di gestione del book formato da gabriele per la consulta, manuela zen del comune, valeria, licia, patrizia, stefania, annamaria di Zeula e chi si vorrà aggiungere nella gestione delle stazioni. I membri si sono attivati per aprire e fornire le stazioni, ci si è dati un regolamento comune , una procedura, si sono stampati inviti e fogli illustrativi da lasciare nelle stazioni. E’ stato aperto da un esercente partecipante un gruppo FB per lo scambio di informazioni e opinioni sul tema e sull’iniziativa. Il gruppo di gestione si incontrerà periodicamente per valutare l’andamento.

 

 

 

 

———————————————————————————————————————-

VALUTAZIONE

La valutazione è positiva, anche se i dati sono ancora approssimativi. Ci sono stati ritardi nell’avvio, e difficoltà organizzative nei primi tempi. Poi è stato istituito il Gruppo di gestione, di cui è referente Valeria. Gli esercenti sono soddisfatti, i libri vengono presi. C’è molto movimento nelle stazioni dell’USL e del Comune.

 

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI: è stato offerto uno spazio a villa edvige (stanza Maddalena) per stoccare i libri e far capo alla distribuzione. Si può accedere alla Villa negli orari IAT.

 

PARTECIPANTI: si evincono dal movimento dei libri. Le stazioni sono attualmente 15.

 

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI: a detta degli esercenti, che sono soddisfatti, c’è apprezzamento. Il gruppo FB è moderatamente attivo.

 

COLLABORAZIONI: Consulta, Comune, Zeula

 

COSTI: essendo un progetto della Consulta Culturale i costi relativi a scatole, locandine, materiali sono coperti dal Comune.

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO forse il progetto tende a diventare abitudine, occorrono iniziative estemporanee e specifiche per tenerlo attivo. Scarsissimo l’apporto delle altre Associazioni a parte Zeula. Complicato il rapporto col Comune.

 

RAPPORTO COSTI-BENEFICI: senz’altro positivo, i costi sono minimi (FOTOCOPIE)

 

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI: il progetto sembra ben avviato

 

RISULTATI RISP. ANNI PRECEDENTI :progetto nuovo

 

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

Forti                                                                                     deboli:

Gestione consapevole del progetto                                   rapp. associazioni

Gradimento                                                                       rapp. comune

Diffusione iniziativa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

           6)   ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 SCHEDA PROGETTUALE

                          

SETTORE DI AFFERENZA : CULTURA, SOCIALE

 

GRUPPO DI LAVORO:  DIRETTIVO

             

TITOLO  PROGETTO:  “Pre-venire: Come preparare un futuro migliore”

 

  • Scopo

 

Aderire alla Manifestazione delle Associazioni di Zola per creare sinergia , confronto e collaborazione e per coinvolgere la popolazione di Zola. Utilizzare l’occasione per affrontare temi fondamentali per  il benessere e la crescita sociale, in particolare rivolti al futuro e ai giovani

  • Contenuto

Due momenti specifici: una conferenza con esperti e una festa all’aperto con tutte le Associazioni collaboranti.

ZolArancio sarà presente alla festa con uno stand di book crossing, dando continuità al progetto Leggere a Zola.

 

  • Destinatari

Gli iscritti alle Associazioni e Tutta la popolazione di Zola

4_Partner  : le Associazioni di Zola disponibili e il Comune

  • Azioni e tempi

Il pomeriggio di sabato 26 settembre e il pomeriggio di domenica 27 settembre 2015

 

  • Coordinamento

Comune di Zola, associazione Ramazzini

 

  • Requisiti e risorse:

 

Spazi:  la sala dell’Arengo e il giardino Campagna

Esperti: contattati da Zolarancio a titolo gratuito

Costi specifici: quasi completamente a carico del comune

Buffet:  sabato: a carico del comune;  domenica: ogni associazione si regola liberamente: Zolarancio offre alcuni prodotti gas e prepara qualche dolce

Pubblicizzazione:  a carico del comune

  • Referente per Zolarancio

 

Giancarlo Zanetti

 

 

  • -Gruppo ZA di afferenza: Consiglio Direttivo, Cultura, Sociale

 

  • Breve Descrizione

La manifestazione come detto si svolgerà in due momenti; sabato 26 vi sarà una conferenza tenuta dagli esperti, domenica si svolgerà la festa delle Associazioni al giardino campagna. Le associazioni  avranno il proprio stand e promuoveranno iniziative specifiche: Zolarancio terrà insieme a Zeula un tavolo di diffusione del Book Crossing.

———————————————————————————————————————–

 VALUTAZIONE

L’aver deciso di aderire, come associazione culturale, alle manifestazioni di VOLONT. /15 non solo ci ha dato l’opportunità di contribuire alla buona riuscita delle stesse ma ci ha permesso soprattutto di arricchire e arricchirci di esperienze e contenuti.  Domenica Oltre 35 Associazioni di tutti i settori, con i loro stand promozionali, hanno vissuto momenti di vita collettivi fianco a fianco scambiando esperienze e informazioni . Già nella fase di allestimento e smontaggio dei gazebo è emersa quella disponibilità a collaborare per una buona riuscita che è continuata durante tutta la festa. In questo frangente è stato molto importante come noi siamo riusciti a vivere momenti molto importanti di scambio con l’altra Associazione Culturale,  Zeula, con la quale stiamo già collaborando da tempo.

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI

Non vi sono stati problemi

PARTECIPANTI

All’iniziativa di sabato erano presenti più di 80 persone, domenica nonostante il clima non favorevole ha transitato nella festa più di un centinaio di persone.

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI

I partecipanti hanno apprezzato l’utilità dell’iniziativa, i contenuti e i contributi ricevuti, e l’impegno a dare continuità ai lavori con momenti più specifici e operativamente più concreti. Il giudizio finale dei partecipanti è stato estremamente positivo auspicando il ripetersi delle stesse iniziative anche per il prossimo anno, con l’invito a riempire maggiormente la festa con iniziative.

COLLABORAZIONI e RINGRAZIAMENTI

Nello specifico Zolarancio ha collaborato al tavolo con l’associazione Zeula.

COSTI

Per bagni portatili: € 10                                                                    entrate

Per prodotti Gas offerti € 10                                                    contributo volontario € 10

Spesa totale € 10

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO

Ogni anno il numero delle associazioni che partecipano è in crescita anche se molte (di quelle assenti) stentano ancora a capire che questa festa non vuole essere solo un momento ludico, importante ma non il principale,  ma la dimostrazione di quanto forte e diffuso è il tessuto del volontariato nel nostro comune e di quanti limiti non sono ancora stati superati proprio per l’isolamento in cui è chiusa ogni associazione in se stessa, nei propri obiettivi ma anche e soprattutto nei propri problemi. Le persone che sono intervenute alla Festa non sono state così numerose come l’anno precedente , il clima non ha contribuito. Inoltre, vi sono stati abbastanza problemi organizzativi tra le associazioni e alcune difficoltà nell’identificare i relatori prima che Zolarancio intervenisse.

La manifestazione  si ripeterà l’anno prossimo, e si cercherà di riempire maggiormente la festa con iniziative  che oltre a coinvolgere più associazioni possano vedere una maggiore presenza della cittadinanza e della stessa  Pubblica Amministrazione (che non ha dato una presenza ufficiale). Il connubio fra queste tre entità può solo essere utile e costruttivo per future iniziative.

RAPPORTO COSTI/BENEFICI :  Ottimo

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI : Partecipazione un po’ inferiore alle aspettative.

RISULTATI RISPETTO ANNI PRECEDENTI : Vedi sopra

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

La partecipazione e la collaborazione sono stati sia punti forti che punti deboli: potevano essere maggiori e più fluide.

 

 

                7)       ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 

 

 SCHEDA PROGETTUALE

                       

SETTORE DI AFFERENZA: AMBIENTE                         

GRUPPO DI LAVORO  AMBIENTE

              TITOLO  PROGETTO  dove sono finite le mezze stagioni?

                                             26  E 29 novembre 2015

 

1- Scopo

– Partecipare alle iniziative promosse nelle varie città a livello internazionale per supportare la conferenza mondiale sul clima che si terrà a Parigi il 29 novembre 2015

– informare  i cittadini di Zola Predosa dell’iniziativa popolare promossa

– sensibilizzare il tessuto sociale sul problema

– promuovere dibattito sull’argomento

 

2- Contenuto

Organizzazione di una serata sul Clima (seguiranno una serata sull’agricoltura e una serata sulle migrazioni) con la presenza di esperti e di cittadini sull’argomento dei cambiamenti climatici e successivamente su quelli  ad esso connessi dell’agricoltura e della emigrazione.

Coinvolgimento della cittadinanza nella partecipazione alla marcia sul clima che verrà organizzata a Bologna il 29 novembre 2015.

 

3- Destinatari: le Associazioni di Zola Predosa, le Consulte Comunali di Zola Predosa, le scuole di Zola Predosa e tutti i cittadini.

 

4- Partner

Si cercherà il coinvolgimento del Comune, delle Associazioni della Consulta Culturale e delle altre consulte, in particolare quelle dell’ambiente e della sanità. Si cercherà anche il coinvolgimento delle associazioni degli agricoltori.  Esiste già l’adesione dell’Associazione Zeula.

Vista l’importanza e la condivisione dell’argomento, SI CHIEDE IL PATROCINIO DEL COMUNE DI ZOLA PREDOSA.

 

5- Azioni e tempi

Da novembre 2015 a gennaio – marzo 2016

 

6- Coordinamento

Associazione ZolArancio

 

7- Requisiti e risorse

Spazi: Si chiederà il patrocinio del Comune di Zola per l’uso di locali adeguati alle conferenze (spazio binario)

Esperti: si cercherà di coinvolgere relatori in modo gratuito. Si sono già raccolte alcune disponibilità per le serate previste.

Costi specifici

Buffet: offerto dalle sante donne di ZA

Pubblicizzazione:

Sono previsti volantinaggi e informative a diversi livelli. Badiali ordina locandine e volantini on line

 

 

8- Referente per Zolarancio

Matteo Badiali

 

9- Gruppo ZA di afferenza

Ambiente

 

 

10- Breve Descrizione

Preceduta da una campagna informativa a diversi livelli (volantini, locandine, striscione, informativa Web singola e collettiva), con l’aiuto del Comune e delle Associazioni disponibili.

 

1° serata sul clima (già organizzata)

poco prima del 29 novembre (esattamente la serata del 26 novembre presso lo Spazio Binario) è prevista la prima serata tematica sul clima con Vittorio Marletto, climatologo dell’ARPA Emilia Romagna, e don Matteo Prodi, parroco di Ponte Ronca che potrà collegare le tematiche all’Enciclica del Papa.

 

Lo svolgimento della relazione del Dott. Marletto prevede, sul tema dei cambiamenti climatici in Emilia Romagna, una presentazione in Power Point e una descrizione analitica del clima con dati oggettivi dell’ARPA dal dopoguerra in poi.

Don Matteo Prodi analizzerà l’Enciclica Papale con considerazioni sul tema della “Casa Comune”.

Gli interventi avranno una durata di circa 20 minuti ciascuno, i relatori parteciperanno senza costi.

Sono previsti interventi e domande da parte del pubblico.

 

La serata servirà anche come momento informativo per i cittadini alla partecipazione alla giornata del 29 novembre, giorno della marcia cittadina sul clima (a Bologna).

 

Si ipotizza un ritrovo comune a Zola Predosa per poi unirci alla manifestazione bolognese.

 

Successivamente verranno organizzate le altre due serate sull’agricoltura e sull’emigrazione, entro febbraio 2016, per cui esistono i canovacci.

——————————————————————————————————————

 

VALUTAZIONE

L’iniziativa di ZolArancio sul tema dei cambiamenti climatici è stata un successo, a partire dall’organizzazione che ha visto il coinvolgimento di gran parte degli associati per la pubblicità della serata. L’esposizione è stata chiara e comprensibile, il video proiettato è stato utile per fissare alcuni concetti. Complessivamente, si può dire che Zola ha dimostrato interesse verso il tema dei cambiamenti climatici e, più in generale, per un’iniziativa di interesse culturale molto attuale, vista la concomitanza con la conferenza di Parigi. Questo può essere uno spunto di riflessione sul quale ragionare per imbastire iniziative a corollario di eventi di carattere nazionale o transnazionale: la ricettività è confermata. Si può anche confermare che l’associazione ZolArancio su iniziative culturali è capace di creare interesse e opinione, dibattito ed informazione, in particolare anche per ciò che riguarda le tematiche ambientali. Come prima iniziativa della rassegna clima-agricoltura-migrazione l’esito è indubbiamente positivo, adesso è importante confermarsi con gli appuntamenti successivi evidenziando il filo conduttore che li collega e dialogando con le scuole per il coinvolgimento delle classi nell’evento conclusivo.

 

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI

Lo spazio binario, chiesto in patrocinio al comune attraverso la consulta culturale, è un problema non risolto per mancanza di chiarezza reciproca. Da definire se costoso o no.

 

PARTECIPANTI

Hanno partecipato CIRCA 65 persone, tutte molto attente ed interessate alle riflessioni dei due relatori: Il prosieguo dell’iniziativa, con l’appuntamento di domenica 29 novembre per il flash mob in Piazza Maggiore a Bologna, ha registrato la presenza di 19 persone che sono partite da Zola Predosa e ha fornito un contributo per rendere evidente l’iniziativa su territorio bolognese (riportata anche da bologna.repubblica.it).

 

 

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI:  molte persone  hanno espresso viva soddisfazione per la serata,  gli interventi e la gestione del dibattito.

 

COLLABORAZIONI e RINGRAZIAMENTI

Ai relatori che si sono prestati gratuitamente va un ringraziamento particolare per aver dialogato e reso vivace il dibattito che è stato ricco di domande e commenti.

Al Comune un grazie sentito per la diffusione dell’iniziativa, sia web che cartacea.

 

COSTI

costo per eliografia on line  €    111,38                                                 ENTRATE

costo per sala teatro €      ?? (più di 100 €)                                        offerta libera € 8

costo per buffet :offerto dalle sante donne di ZA

costo per esperti: nessuno

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO

 

Le problematiche sono insorte con il Comune di Zola, a cui si è chiesto il patrocinio della serata, la possibilità di utilizzare lo spazio binario all’interno delle serate preventivate per il Comune, e con la Consulta Culturale, a cui Licia ha presentato ufficialmente il progetto che è stato approvato. Non risulta dai verbali della Consulta questo impegno, e vi sono ancora in corso contestazioni a proposito del costo della sala. Si è chiesto un chiarimento all’Ente Locale. Il chiarimento c’è stato ma non è così chiaro, comunque la sala bisogna pagarla.

Si valutano inoltre un po’ troppo alti i costi della pubblicizzazione.

 

Le associazioni della consulta di fatto non hanno collaborato. Ha presenziato alla serata il presidente di Zeula.

 

Il progetto prevede il suo proseguimento con altre due serate:

– Agricoltura/Cibo (15/29 febbraio): expo, TPIT, OGM, Olio di palma. Dal globale al locale (GAS, Arvaia, conversione al Bio)

– Migrazione (fine Aprile): collegato con i cambiamenti climatici

Occorre contattare gli assessori ambiente, produttività e sociale per riuscire ad avere lo spazio gratis per le prossime serate.

 

 

RAPPORTO COSTI-BENEFICI

Abbastanza buono

 

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI: forse ci si aspettava maggior partecipazione, ottimi il coinvolgimento e il gradimento

 

RISULTATI RISP. ANNI PRECEDENTI

 

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

 

Forti                                                                                      deboli

Coinvolgimento                                                                 spese un po’ alte

Gradimento                                                                     rapporti col Comune

Relatori

Coordinamento dibattito

 

 

 

 

    8)  ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

 

 SCHEDA PROGETTUALE

SETTORE DI AFFERENZA: economia solidale                   

GRUPPO DI LAVORO:  gas

                         TITOLO  PROGETTO : Gestione GAS

                                           ANNO SOLARE 2015

 

  • Scopo

 

_ Creare un gruppo con forte identità e spirito di coesione, che sia occasione di socializzazione

_ Diventare cittadini attivi, informati e critici che fanno azioni concrete per creare una   controtendenza allo stile di vita consumistico e poco sostenibile

_ Acquistare ad un prezzo equo prodotti di stagione e di qualità

_ Favorire le aziende, possibilmente locali che producono nel rispetto dell’ambiente, dei lavoratori e /o integrano tra i loro lavoratori le classi più disagiate creando con le stesse un rapporto di reciproca collaborazione.

 

  • Contenuto

ZAGAS, gruppo di acquisto solidale, nasce nel 2010 all’interno dell’associazione ZolaArancio con lo spirito di creare un gruppo dove promuovere un consumo critico e consapevole attraverso le seguenti azioni:

 

.   _   Favorire aziende a km zero per  ridurre l’inquinamento, il consumo di energia ed il            .           traffico per il trasporto  della merce.

  • Tenere un rapporto diretto con le aziende. Quando conosciamo la storia di un prodotto che mangiamo o utilizziamo, cambia anche il nostro rapporto verso di esso.

L’oggetto o il cibo escono dall’anonimato ed acquistano una loro storia.

  • – Scegliere piccoli produttori significa sostenere un tipo di economia a “filiera corta” che dà il giusto valore ai prodotti acquistati e al rapporto diretto tra consumatore e produttore.
  • Porre attenzione alle condizioni di lavoro scegliendo prodotti ottenuti senza lo sfruttamento dei lavoratori,nel rispetto della legalità, favorendo le cooperative sociali
  • Avere maggiore attenzione per i prodotti che utilizziamo significa avere maggior rispetto per l’ambiente e per la nostra salute.
  • Acquistare in gruppo significa favorire la socializzazione, sviluppare una mentalità di consumo critico.
  • Promuovere i principi di legalità, salute, ambiente, consumo critico, solidarieta’ attraverso l’organizzazione di eventi pubblici.

 

Gli iscritti  del gruppo sono chiamati a partecipare attivamente  all’organizzazione delle varie attività, i referenti del Gas gestiscono nello specifico i contatti con i vari fornitori, gli ordini e le consegne dei prodotti.

 

 

  • Destinatari

Tutta la popolazione interessata di Zola Predosa alle iniziative, alle distribuzioni del Gas gli iscritti.

 

  • Partner

Le Aziende nostre fornitrici, ente locale

 

  • Azioni e tempi

Tutto l’anno solare

 

  • Coordinamento

Direttivo di Zolarancio, gruppo referenti del Gas

 

  • Requisiti e risorse

Spazi:  Necessità di uno spazio per la distribuzione dei prodotti e l’eventuale stoccaggio. Dall’inizio dell’anno si attiva un confronto con l’Ente Locale.

 

Esperti: vedi iniziative specifiche

Costi specifici: vedi iniziative

Buffet: vedi iniziative specifiche

Pubblicizzazione: c’è un gruppo Web , segnalato nel sito di ZA

 

  • Referente per Zolarancio: Stefania Venturoli

 

  • Gruppo ZA di afferenza: GAS

 

  • Breve Descrizione

 

Vedi il contenuto

————————————————————————————————————

VALUTAZIONE

Al gruppo Gas sono iscritte circa 100 famiglie. Nel corso di questi anni abbiamo visto una crescita del gruppo ed una maggior sensibilizzazione delle persone alle tematiche a noi care.

Abbiamo organizzato diversi eventi e dibattiti portando a conoscenza della popolazione zolese  molte tematiche, dalla Banca Etica, all’ambiente, alla conoscenza diretta dei nostri produttori ecc.

La partecipazione alle attività e all’organizzazione del gruppo è in crescita.

Abbiamo ottenuto un riconoscimento dal parte dell’Ente Comunale con la delibera 121 del 25/11/2015 del progetto gruppo acquisto solidale per la definizione degli spazi necessari per la distribuzione dei prodotti. Per  ottenere questo, è stato fra l’altro presentato un documento al Comune che sarà una presentazione/resoconto utile anche per noi e i nuovi eventuali soci.

 

Quest’anno abbiamo iniziato a tenere un inventario, anche se sommario, dell’andamento delle attività:

 

verdure: da giugno a dicembre circa 16-22  cassette a settimana, dal costo da € 9 a € 11, più l’acquisto di diversi prodotti sfusi o confezionati dell’azienda.

 

agrumi: da novembre a..(previsto febbraio): circa 30-35 ordinazioni quindicinali , per ciascun ordine da 1 a 5/6 reti da 5 Kg di agrumi

 

latticini, uova e riso mancano dati

 

detersivi, detergenti e cosmetici: maggio 21 persone, € 1345, 189 pezzi

:novembre 28 ordini € 2401, 300 pezzi

miele 2 ordini, 158 pezzi, € 1174 persone 45

 

caffè  L’ultima consegna del caffè era pari ad euro 334,60 (28/11/15)..

Prodotti vegetariani (ordinati tramite Calderino) Marzo 2015  € 106,90- Unico ordine del 2015

pasticceria scimeca

 

Marzo 2015       euro   590,26
Dicem                           1421,51

Il numero delle persone che ordinano è aumentato con la consegna di
questo Natale,
gli ordini erano 17.

Le altre consegne sono state fatte insieme al
gas di Calderino

Cioccolata Modica ( ordinata tramite Calderino)

Marzo 2015              euro  588,60
novembre 2015         ”       773,30, 11 ordini
olio caporelli : abbiamo ordinato un totale di 322 litri pari a € 2.513,00 (23 ordini) +euro 1592,00 a marzo

 

birra vecchia orsa
ORDINI 2015: 1
NUMERO DI PERSONE: 16
TOTALE: € 645,65

 

parmigiano s.anna
Aprile 2015               ”      600,78
Novembre 15           ”       539,27
IRIS: Nel 2015 sono stati fatti 3 ordini di pasta.

gennaio 2015     30 ordini per un totale di euro  2295,18
maggio 2015      25    ”                       ” 1667,44
settembre 15      20    ”                       ” 1863,47

 

 

TABELLA RIASSUNTIVA 2015

 

          fornitori Persone associate ordinanti N. ordini

annui

N. pezzi Fatturato entrata-uscita
verdure 20 settim. 32 20 sett € 6500 stimato
agrumi 32 quindicin. 10 45 qui. € 2250 stimato
detersivi 49 tot 2 489 tot € 3750 calcolato
miele 45 tot 2 158 tot € 1174 calcolato
caffè 2? € 650 c.a. stimato
scimeca 17 dato parz. 2 € 1712 calcolato
modica 11 dato parz. € 1362 calcolato
Latticini riso
birra 16 1 € 645,65 calcolato
parmigiano 2 € 1140 calcolato
Pasta iris 75 3 € 5826 calcolato
olio 2 l. 322 parz € 4105 calcolato
vegetariani 1 € 106,90 calcolato

 

 

 

 

CONFRONTO INCOMPLETO 2014/ 2015

 

Cfr 2014 -2015 incompleto Persone associate ordinanti N. ordini

annui

N. pezzi Fatturato entrata-uscita
2014 2015 2014 2015 2014 2015 2014 2015
Pasta iris 73 75 3 3 €4597 € 5826
Detersivi cfr solo 2 consegna 18 28 2? 2 194 300 €1635 € 2401
Parmigiano s. anna 2 2 €1195 € 1140
Scimeca past. 2 2 €2117 €1712

 

 

 

SOLUZIONE PROBLEMA SPAZI

Con la delibera 121 del 25/11/2015 il Comune di Zola Predosa ha provveduto a concedere l’ utilizzo temporaneo e saltuario dello spazio antistante la sala prove e adiacente alla sala corsi comunale, non soggetto a tariffa,quale luogo per lo svolgimento dell’attività di distribuzione dei prodotti del GAS e di concedere l’utilizzo della sala corsi del Municipio, previa disponibilità e specifica richiesta, a titolo gratuito per n. 2 volte, solo per incontri gratuiti e aperti al pubblici organizzati dall’associazione Zolarancio, volti alla conoscenza di temi legati alla sostenibilità ambientale o al consumo consapevole e nell’etica promossa dai Gruppi di Acquisto Solidali fino al 31/12/2016.

Non è possibile lo stoccaggio dei prodotti.

 

PARTECIPANTI

Tutti gli  iscritti all’associazione ZolArancio

 

GRADIMENTO DEI PARTECIPANTI

Tutti gli iscritti hanno la possibilità di esprimere le loro opinioni sui nostri fornitori per migliorare la reciproca collaborazione.

Al momento gli iscritti manifestano una buona  soddisfazione

 

COLLABORAZIONI e RINGRAZIAMENTI

Si ringraziano tutti i Referenti del GAS che in maniera del tutto volontaria e gratuita permettono il funzionamento  e la gestione del GAS con un impegno davvero ammirevole.

 

COSTI

Non vi sono costi vivi per l’Associazione per le attività di routine.

Lo spazio di appoggio è stato ottenuto gratis dal comune

 

PROBLEMATICHE E PROSEGUIMENTO

Non vi sono state problematiche particolari, se non qualche problema organizzativo nella distribuzione delle verdure che sembra risolto.

 

RAPPORTO COSTI/BENEFICI

Molto buono

 

RISULTATI ATTESI/EFFETTIVI

Risultati  soddisfacenti

 

RISULTATI RISPETTO ANNI PRECEDENTI

In continuità

 

PUNTI FORTI/PUNTI DEBOLI

Forti                                                                                                        deboli

La collaborazione tra gli associati            mancanza di uno spazio autonomo però tamponato

Il contatto con piccoli produttori              scarso appoggio da comune che però sta migliorando

Il coinvolgimento di cooperative sociali

Maggior cultura alimentare

Attenzione all’ambiente

Statuto Associazione ZolArancio

STATUTO ASSOCIAZIONE ZolArancio

(approvato in data 26 novembre 2009)

 

Art. 1 – L’AssociazioneZolArancio

E’ costituita l’Associazione denominata “ZolArancio” con sede in Zola Predosa, Via della Pace n. 2.

1.1. L’Associazione intende perseguire e praticare una politica pulita, partecipata, capace di vero ascolto dei cittadini nella massima trasparenza; capace anche di iniziativa culturale e sociale in Zola Predosa, nello spirito nato fra tutti i gruppi e i cittadini aderenti alla coalizione alternativa nata durante le elezioni amministrative comunali di Giugno 2009.

1.2 L’Associazione non agisce a fini di lucro.

1.3. L’Associazione nasce come alleanza socio-culturale per curare i problemi specifici del territorio di Zola Predosa e dei suoi cittadini.

Continua la lettura di Statuto Associazione ZolArancio