Archivi categoria: I. Ambiente

22 APRILE GIORNATA MONDIALE PER LA TERRA

Oggi CINQUANTUNESIMA giornata mondiale per la TERRA, nata nel 1970.
Zolarancio da sempre nel suo piccolo cerca di lavorare PER la Terra, 

*       con il Progetto GAS (Gruppo di Acquisto Solidale), che ha tra le sue diverse motivazioni  quelle del rispetto del territorio, della diminuzione dell’inquinamento,        dell’agricoltura biologica e sostenibile, dell’ aiuto ai piccoli produttori locali,  del sostegno di progetti virtuosi e anche della collaborazione tra cittadini e della socialità

**     con il Progetto del Baratto per contrastare l’aumento dei rifiuti e praticare l’arte del riciclo e del riuso e dell’economia senza l’uso del danaro

***    con il Progetto WA Offro Cerco Trovo che in questo momento di pandemia condivide l’obiettivo del Baratto in modo ancora più diretto, offrendo oggetti vari senza        transazioni  economiche.

****  con l’organizzazione di incontri sui temi ambientali

****  con la partecipazione ai Progetti “Verdi” attivati dal Comune

***** con l’attenzione ai problemi del territorio, per il rispetto e l’aumento del Verde 

Speriamo che la consapevolezza ambientale sia sempre più diffusa e sostenuta nelle pratiche reali oltre che nei proclami, anche dalle Amministrazioni e dai Governi.Ormai non vi sono più dubbi che politiche e azioni dissennate provochino enormi squilibri negli ecosistemi del Pianeta con conseguenze sul Clima, sulla  salute nostra, degli animali e delle piante e sul futuro stesso della TERRA

Pensiamo che partecipare a BUONE PRATICHE e diffonderle sempre di più sia un modo per iniziare e dare un segnale concreto.

VI RICORDIAMO L’INCONTRO DI DOMANI SERA SUL TEMA “LE COMUNITA’ ENERGETICHE”Live su Youtube a questo link https://youtu.be/pt23HZVJG6Y

State bene, e state con noi!!-

GAS PER UN FUTURO MIGLIORE-

ZolArancio – Associazione Culturale di Zola Predosa

GAS PER IL RISPETTO DELL’AMBIENTE

LA STRADA DEL CAMBIAMENTO: 23 aprile Le Comunità Energetiche

🌞L’associazione Zolarancio in collaborazione con la Comunità Solare di Zola Predosa e il Centro per le Comunità Solare Locali presenta la seconda serata sui temi della transizione energetica.

🌞💡venerdì 23 Aprile ore 20:30 : Questa serata sarà dedicata alle Comunità Energetiche

– Cosa sono? 

– Come funzionano?
– Quali sono i vantaggi per i cittadini e per l’ambiente?

– Sai che a Zola c’è una Comunità Energetica? 

Una full immersion per diventare protagonisti delle proprie scelte e del cambiamento della società in cui viviamo, con: 

* Matteo Turra – Coordinatore Comunità Solare Locale di Zola Predosa

* Leonardo Setti – Fondatore Centro per le Comunità Solari

* Introduce Valeria Ventura – Presidente di Zolarancio

Live su Youtube a questo link https://youtu.be/pt23HZVJG6Y

Vi aspettiamo.

Zolarancio per l’ambiente.

Per chi avesse perso la puntata precedente sulla mobilità elettrica il video è disponibile al link https://www.youtube.com/watch?v=u6HY5PfKJkA

ZolArancio – Associazione Culturale di Zola PredosaGAS PER RIDURRE L’INQUINAMENTO
email: zolarancio@gmail.comsito: http://www.zolarancio.it

LA STRADA DEL CAMBIAMENTO : 13 aprile LA MOBILITA’ ELETTRICA

🌞L’associazione Zolarancio in collaborazione con la Comunità Solare di Zola Predosa e il Centro per le Comunità Solare Locali organizza due serate sui temi della transizione energetica.

🌞 🚕 Martedì 13 Aprile ore 20:30 : Mobilità Elettrica

– Quanto costa un’auto elettrica rispetto ad una a combustibile fossile? 

– Che differenza c’è tra un’auto elettrica ed una ibrida? 

– Quali sono le opportunità sul mercato? 

– Come si “fa il pieno”? Quanto tempo ci vuole? Quanto costa ogni 100Km?

– Mi conviene acquistare un veicolo elettrico? Come scegliere tra le offerte sul mercato?


🌞💡Venerdì 23 Aprile ore 20:30 : Le Comunità Energetiche

– cosa sono? 

– come funzionano? 

– quali sono i vantaggi per i cittadini e per l’ambiente?

Una full immersion per diventare protagonisti delle proprie scelte e del cambiamento della società in cui viviamo, con: 

·         Valeria Ventura – Presidente di Zolarancio

·         Matteo Turra – Coordinatore Comunità Solare Locale di Zola Predosa

·         Leonardo Setti – Fondatore Centro per le Comunità Solari

Ci raccontano la loro esperienza Ivano Berti e Stefano Angeli 

Live sul canale youtube comunitasolare  https://youtu.be/u6HY5PfKJkA 

Commenti e domande saranno i benvenuti.

Se avete già domande o aspetti che volete approfondire potete mandare una mail matteo.turra@tiscali.it

5 febbraio: Zolarancio contro lo spreco alimentare

Oggi 5 febbraio mobilitiamoci contro lo spreco alimentare: che diventi la nostra pratica quotidiana!
Pur essendo diminuito in Italia in questo anno di pandemia e chiusura, si è mantenuto ugualmente altissimo: sembra incredibile ma il cibo lo sprechiamo, buttiamo, sciupiamo, compriamo e non consumiamo, scartiamo ancora buono anche se non perfetto, e produciamo montagne di rifiuti che impattano sull’ambiente, e la fame continua a mietere enormi fasce di popolazioni nel mondo….
Zolarancio da tempo lancia il messaggio del non spreco e del recupero, del riutilizzo in ogni settore: questi principi si possono tranquillamente riferire anche al cibo.Durante la Festa del Riciclo Riuso Recupero del 2018 abbiamo creato un libretto intitolato:

Non scartare gli scarti: il ricettario del riciclo (ancora disponibile)

Ecco alcuni suggerimenti delle nostre bravissime associate per ridurre lo spreco alimentare:

1) Dopo il brodo della domenica riciclo il lesso e le patate e carote! Quindi il lunedì ottima la carne ripassata con cipolla,  prezzemolo  oppure squisite polpette di  lesso tritato con carote, patate, farina ed uova! Ormai poco lesso però perché abbiamo scoperto le polpette di ceci! 😂😂😂 Sara

2) Io riciclo tutti gli scarti delle verdure per i minestroni. li surgelo in freezer e li uso quando servono Stefania

3) Per finire tutti i resti di carne (bollito o altro) farli a pezzetti e soffriggerli con un po’ di cipolla poi fare un purè di patate e in una pirofila da forno mettere uno strato di purè poi la carne e ricoprire con altro purè. Ricoprire il purè con pangrattato e parmigiano, mettere in forno a 200 gradi finché la superficie sarà dorata Alessandra

4) Anche pezzetti piccoli di diversi formaggi possono essere un ottimo ripieno alternativo alla carne. Alessandra

5) Dalle foglie del cavolfiore bollite e passate, compreso le nervature grosse, si ricava tanta verdura. Per i minestroni ma anche in una pasta. Verena

6) Col pane raffermo faccio di tutto… Polpette minestroni, ribollite e dolci con uvetta e frutta secca.. Cri

7) Io il pane soprattutto lo grattugio, le verdure un po’ stagionate invece le taglio a pezzettini le metto in un tegame con un po’ di olio e di cipolla e le cuoco. Aggiungo qualche spezia e le uso per condire il cus cus. A piacere prima della fine della cottura delle verdure si può aggiungere qualche gamberetto o pezzi di pollo…… Antonietta

8) Foglie e gambi di broccoli e cavolfiore: polpettone; ▪️parte verde del porro: brodo, vellutate, frittate, involtini ripieni; ▪️parte esterna dei limoni e arance spremute le congelo e le uso all’occorrenza per dolci o tisane grattugiando la scorza; ▪️scorza del parmigiano dopo esser stata in acqua asciugata e grattata un po’ la parte con la scritta la grattugio con robot potente o preparo Risotto con la verza (ricetta napoletana)mettendo i pezzetti piuttosto grandi che si sciolgono Luana

9) È un delitto buttare il pane: mai fatto! Oltre a grattugiato, lo usiamo per fare i canederli  ( uova+ prezzemolo+ avanzi di speck+ parmigiano (o altri avanzi di formaggi) anche in brodo vegetale. O torta di pane secco ( latte + uova + pinoli + uvetta secca, senza lievito!) Sara

10) Crema di carciofi: gambi + foglie dure + olio+ aglio + prezzemolo+ limone! Sara

11) Con le parti dure dei carciofi: Brodo per risotto ai carciofi. Luana

12) a proposito della scadenza dei cibi: le etichette di scadenza sono molto anticipate per sicurezza; ma oltre a tenerne conto (e a conservare correttamente i cibi) a me piace utilizzare i criteri della “nonna” che si usavano ancor prima delle etichette…. e oggi io li aggiungo alle date e mi fido di loro.

-uova: immerse in acqua fredda che le copra abbondantemente, se sono fresche restano sul fondo, vanno beneanche quando toccano appena il fondo (per la sfoglia!), se galleggiano non sono più buone

-burro, panna, yogurt: il colore chiaro, l’odore di latte, il sapore non rancido.

-latte: non deve avere grumi, odore di latte, sapore non acido o amaro

-verdura: appassita, si può far rinvenire in acqua fresca e cuocere.

-cibi secchi: aspetto sano, odore buono.

e ci sono tanti altri criteri….fidiamoci delle etichette ma anche di vista, odorato, gusto Valeria

Vi inoltriamo inoltre intanto il contatto facebook dell’Emporio Solidale Il Sole di cui siamo soci, maestro nel recupero: https://fb.watch/3thhhU-VgS/.Visitatelo e non sprechiamo il cibo!

OFFRO CERCO TROVO

Gentilissimi iscritti e amici di Zolarancio!

a seguito di quanto sempre sostenuto sul recupero delle cose, sul loro riutilizzo e il non sprecare, vi presentiamo una nuova iniziativa di Zolarancio:

                                                                   OFFRO CERCO TROVO

L’ obiettivo di questo progetto, che come mezzo utilizzerà un gruppo Whatsapp, è di mettere in contatto chi ha qualcosa da offrire e chi cerca qualcosa. Tutti noi abbiamo cose che non utilizziamo più, che non ci piacciono più, ma che potrebbero interessare altre persone. Invece di buttarle o tenerle inutilizzate, occupando spazio, proviamo a ridare loro un altro valore!

Non si tratta di un Baratto, che potremo riprendere quando sarà possibile: il principio di questo gruppo non è lo scambio.

Il gruppo sarà aperto a tutti gli iscritti Zolarancio, ma solo per chi lo desidera e chiederà di farne parte.

E’ aperto anche agli Amici e Interessati alla nostra Associazione previo tesseramento.

Per fare parte di questo gruppo è necessario inviare una conferma per email a annaritagoni@gmail.com indicando il proprio nome e il numero di cellulare. (in alternativa si può aderire durante le iscrizioni)

– Chi ha qualcosa da offrire, anche di molto semplice e comune, potrà pubblicare il proprio annuncio nel gruppo corredato di foto e breve descrizione.

– Chi cerca oggetti, anche quotidiani e non ricercati, potrà inserire la sua richiesta.

– Per maggiore chiarezza e possibilità di ricerca  vi preghiamo iniziare il messaggio con “OFFRO” o “CERCO” seguito dal nome dell’oggetto. (Whatsapp permette la funzione “cerca” cliccando nei 3 puntini in alto a destra all’interno del gruppo)

– Le “transazioni” saranno assolutamente gratuite!

– Gli interessati si metteranno poi in contatto in privato per dettagli e la consegna.

Sperando di incontrare il vostro interesse per un Progetto “fattibile” in questo periodo, aspettiamo le vostre adesioni e restiamo a disposizione per chiarimenti.

Le passeggiate tranquille dell’autunno

Si sono realizzati con successo le prime due uscite autunnali sul territorio del progetto “ Passeggiate tranquille”: chiacchiere, conoscenze, natura, paesaggio e salute nonostante le necessarie misure di sicurezza!

Il primo incontro, domenica 25 ottobre, UN ANELLO DA E PER CERETOLO VIA EREMO TIZZANO, ci ha visto salire da Ceretolo verso l’eremo di Tizzano che ci ha accompagnato alla nostra sinistra lungo il percorso. In circa una decina di amici, abbiamo potuto ammirare il bellissimo panorama di Bologna, dei colli circostanti, i colori autunnali della ricca vegetazione scendendo poi verso Riale e prendendo la pista ciclo-pedonale per il ritorno a Ceretolo.

Al secondo appuntamento, domenica 1° novembre , SCUDERIE ORSI-MANGELLI VIA PRATI, eravamo davvero in tanti, circa 20 persone. Abbiamo così preferito dividerci in due gruppi che hanno raggiunto, riunendosi a metà percorso nella campagna, la tenuta da due punti diversi.

Prima di arrivare al vialone di Orsi e Mangelli abbiamo incontrato un piccolo macero e una zona militare.  Molte erano ancora le fioriture delle piante spontanee e bellissimi i colori del fogliame degli alberi e degli arbusti. Nel vialone abbiamo potuto osservare molti alberi, tra i quali enormi querce probabilmente secolari che ci hanno fatto camminare sotto una cupola verde e altissima; spettacolare! Arrivati alle scuderie (già sotto il comune di Anzola Emilia) abbiamo percorso la verdeggiante proda del Ghironda  costeggiando i recinti dei magnifici cavalli da corsa che ancora vi sono allevati.

Siamo stati davvero bene e abbiamo goduto di un territorio intorno alle nostre case bellissimo e  per alcuni del tutto sconosciuto.

Avevamo pensato ad altri due percorsi prima dell’inverno, che siamo costretti a rimandare data la situazione sanitaria, purtroppo…

Intanto condividiamo con voi tutti alcune delle foto che abbiamo scattato. Le foto “botaniche” verranno anche postate sulla pagina fb “flora spontanea zolese” che l’esperta Roberta gestisce per passione : ognuno può chiedere l’accesso alla pagina.

A presto!

“LE PASSEGGIATE TRANQUILLE DI ZOLARANCIO”

Care amiche e cari amici, 
riprendiamo le nostre PASSEGGIATE TRANQUILLE con chi di noi vorrà partecipare: potremo passeggiare insieme e sperimentare l’accoglienza dell’altro, il piacere dell’osservazione, la conoscenza del territorio attraverso mete naturalistiche, l’arricchimento che offre il cammino rispetto alla natura e all’arte che ci circonda visitando luoghi e beni artistici, iniziando dal territorio di Zola Predosa e dei suoi dintorni.

                                                     Le passeggiate tranquille di Zolarancio

Il progetto si lega all’interesse fondamentale che Zolarancio coltiva sui temi della socialità, dell’ambiente, della natura, della salute, del risparmio energetico, della cultura artistica storica

Potremo anche insieme stabilire le nostre mete e le tematiche che vorremo esplorare.

Ecco intanto le proposte di Graziella e Roberta per l’autunno:

Domenica 25 ottobre ore 9,30 : UN ANELLO DA E PER CERETOLO VIA EREMO TIZZANO

Ci incontriamo  al parcheggio di fronte la farmacia di Ceretolo e a piedi percorreremo via Galluzzo  “un po’ in salita” ci accompagnerà sempre alla nostra sinistra il bellissimo Eremo di Tizzano poi scenderemo da Via Leopardi ammirando un bellissimo panorama di Bologna e colli circostanti fino a Riale e raggiungeremo le auto attraverso la pista ciclopedonale di Riale/Ceretolo. Il percorso durerà dalle 2 alle 2 ore e mezzo.

Domenica 1° novembre ore 9,30: SCUDERIE ORSI-MANGELLI VIA PRATI

La partenza sarà  da Via Risorgimento 319, normalmente ci sono parcheggi liberi. i tragitto è tutto in pianura, la strada è asfaltata fino a un certo punto poi il viale che porta alla scuderia  è sterrato ma facilmente percorribile.

Nel percorso si vedono campi, alcune case e un casolare. 

Prima di arrivare al vialone di Orsi e Mangelli si incontra un piccolo macero e una zona militare.  Nel vialone si possono osservare molti alberi, tra i quali: enormi querce probabilmente secolari. Arrivati alle scuderie (già sotto il comune di Anzola Emilia) si percorre un vialetto che costeggia un torrente e si vedono alcuni cavalli nei loro recinti. Le fioriture in questo periodo sono scarse, vedremo sul luogo, se qualcuno è interessato, quali sono facilmente riconoscibili.  Il percorso durerà dalle 2 alle 2 ore e mezzo.

Altri due percorsi, che vi inoltreremo più avanti, saranno organizzati per  domenica 15 novembre e 29 novembre

Naturalmente ogni partecipante è tenuto a rispettare tutte le norme di sicurezza quali: essere in buona salutedistanziamento e mascherine da tenere a portata di mano se ci avviciniamo per conversare.

Vestirsi con abiti e scarpe comodi e caldi.

Per partecipare occorre  prenotarsi per il progetto “Le passeggiate tranquille di Zolarancio” inviando una mail a zolarancio@gmail.com entro il termine ultimo di giovedì 22 ottobre. 

Ricordiamo a tutti i partecipanti che le nostre Passeggiate sono incontri liberi di un gruppo di amici che partecipano volontariamente e paritariamente, ognuno è quindi responsabile di se stesso.

In caso di pioggia la Passeggiata sarà rimandata. 

La passeggiata NO seggiovia al Corno alle Scale

Buongiorno amici cari,

Grazie a chi ha partecipato, e a chi avrebbe voluto esserci ma non ha potuto! E’ stato un successo!

inoltriamo copia del Carlino di oggi, che da grande spazio alla nostra iniziativa.

Continuiamo perseveranti e grazie per la partecipazione !.

Un altro futuro è possibile

LUNEDÌ — 21 SETTEMBRE 2020 – IL RESTO DEL CARLINO
Notizie dalla provincia Bologna
In 150 al Corno alle Scale
«Stop alla seggiovia»
Gli ambientalisti contrari alla nuova opera: «Deturpa il paesaggio ed è inutile»
Il sindaco Polmonari: «Il nostro territorio ha bisogno di lavoro e turismo»
LIZZANO
di Massimo Selleri
Il tam-tam tra i social ieri mattina ha portato più di 150 ambientalisti, tutti con la mascherina e
distanziati, a sfidare la pioggia e a raggiungere il Corno alle Scale per manifestare contro la costruzione di un nuovo impianto che collegherà il parcheggio «Le Polle» con il rifugio del Lago
Scafaiolo. Il motivo della contestazione è legato all’impatto che la costruzione della nuova
seggiovia a quattro posti e l’abbattimento delle due vecchie strutture avrebbe sul parco della montagna. Tra i nodi del contendere c’è anche il costo, sette milioni di euro che, stando alle
opinioni dei partecipanti, potrebbero essere investiti in una maniera più utile alla montagna e all’ambiente. «Il surriscaldamento globale non consente la pratica dello sci sotto i 1800 metri spiega il coordinatore dell’iniziativa Paolo Carati – in modo sostenibile, quindi, questa seggiovia rischia di distruggere per sempre l’unica vera risorsa della popolazione: l’ambiente e il paesaggio».
Di opinione completamente diversa l’amministrazione di Lizzano guidata dal sindaco Sergio
Polmonari. Il Comune è infatti convinto che la struttura serva per abbattere le barriere architettoniche consentendo anche ad anziani e invalidi di raggiungere il rifugio, considerando
inoltre che una delle due vecchie seggiovie è ancora alimentata a gasolio. «Sono molto dispiaciuto – spiega Polmonari – per non aver potuto presentare il progetto in una assemblea cittadina, ma durante la pandemia questo non ci è stato possibile.


Probabilmente alcune delle critiche che ci sono state rivolte da chi ieri ha manifestato non ci sarebbero, ma è giusto ascoltare e rispettare tutte le posizioni.
Detto questo abbiamo bisogno di questa struttura per incrementare il turismo in montagna
tenendo presente che quello di chi arriva al parco da casa con il panino e la bottiglietta non aiuta l’economia locale. Lizzano negli ultimi due anni ha perso più di 200 residenti e molti hanno deciso di andare vie perché qui non ci sono prospettive. Per questo dobbiamo investire su opere che possano dare la possibilità di un lavoro a chi vive in montagna».

La vede invece diversamente il consiglio di Azimut club, associazione di escursionisti di Modena, che ha deciso di scrivere una lettera alla Regione. «Si tende a favorire un tipo di sviluppo basato solo su impianti di risalita con costi enormi di costruzione ma soprattutto di mantenimento: infatti la stagione di neve da tempo non è più garantita a causa dell’innalzamento delle temperature – spiegano nella missiva –. Favorire uno sviluppo che garantisca eventuale occupazione per 3-4 mesi all’anno non rientra nei progetti sostenibili anche economicamente.

Zolarancio partecipa: NO seggiovia, passeggiata resiliente

Zolarancio sostiene questa importante iniziativa: una passeggiata silenziosa che si svolgerà domenica 20 settembre al Corno alle Scale per difendere il territorio che ci presentano Paolo e Licia e a cui ognuno di noi può partecipare.

“Cari amici, vi scriviamo per informarvi di un progetto che, se realizzato, deturperà il nostro Appennino: é la sostituzione ed ampliamento della seggiovia Polla al Corno alle Scale. Il progetto completo nasce da una visione miope del futuro, che vede ancora lo sci come possibile volano economico per la zona. Personalmente lo dico da sciatrice: invece che ammodernare l’esistente, Cupolino compreso, sbanca la montagna quando si inerpica sulla maggior pendenza.    

Il lato toscano, esposto a sud e senza neve nella maggior parte dell’anno, (nasce dalla così detta valorizzazione del territorio di Cutigliano e dal locale cittadino Luca Lotti, ex ministro dello sport del governo Renzi)   verrà realizzato in seguito, perché le malefatte vanno realizzate a stralci successivi. Ovviamente con totali rifacimenti e costi economici per la collettività (7 milioni di euro solo per la parte bolognese). Gli interessi economici giustificano sempre lo scempio della natura. La gente di montagna ha bisogno di un’economia più agile, ma l’anima ha bisogno di bellezza e deturpare ancora angolo dopo angolo il territorio è una visione limitata. Il Cimone è un esempio, una montagna votata alle risalite comode, poco attraente a essere percorsa a piedi. Vogliamo un futuro diverso, non progetti superati.

Vogliamo un’idea diversa di sviluppo, fondato sulla mobilità leggera. Diamo una possibilità al territorio montano e ai suoi abitanti di  avere risorse a lunga gittata, non ferrivecchi e cemento.

Vorremmo mettere in atto iniziative atte a contrastare il progetto. Una di queste, programmata per il 20 settembre prossimo, è una camminata resiliente e silenziosa, sotto il tracciato della seggiovia costruenda.

Sarà dura ma proviamoci!!   appuntamento al Corno alle Scale  il 20 settembre ore 10,30, partenza seggiovia Le Polle, dopo il Cavone, Comune di Lizzano in Belvedere.

NO SEGGIOVIA. La montagna ha un fascino primordiale e non va ulteriormente modificata e deturpata.”

Grazie se parteciperai e diffonderai ai tuoi amici

Zolarancio con la TERRA. 10 anni del GAS

Oggi CINQUANTESIMA giornata mondiale per la TERRA, nata nel 1970, e celebrata oggi anche con un accorato e lucido messaggio di Papa Francesco. Non possiamo dire che questi 50 anni siano andati sempre nel verso giusto, anzi….
Zolarancio da sempre nel suo piccolo cerca di lavorare PER la Terra, e proprio quest’anno 2020 celebra i 10 ANNI del suo GAS (Gruppo di Acquisto Solidale): ZAGAS!
Il GAS tra le sue diverse motivazioni e buone pratiche ha infatti anche quelle del rispetto del territorio, della diminuzione dell’inquinamento, dell’agricoltura biologica e sostenibile…

In questo momento storico in cui tutto deve avvenire virtualmente, iniziamo i festeggiamenti per il nostro GAS inviandovi ad andare a vedere le foto nella “galleria fotografica” . Potrete nella sezione GAS vedere anche alcune delle iniziative organizzate nel tempo su temi collegati e documenti illustrativi.


 Per ricordarci la responsabilità delle nostre azioni e la nostra vulnerabilità, vi invitiamo ad andare a vedere su you tube  un brevissimo e a nostro avviso bellissimo video intitolato “Madre Natura” con la voce di Julia Roberts.

State bene!!