Vai al contenuto

mamme e figli collaborano….

Torta di riso mamma Stefania: offerta nella serata per Emergency
1 litro di latte 100 gr cedro candito 150 zucchero vanigliato 100 mandorle pelate 100 riso a grana piccola 300 zucchero 100 amaretti Scorza limone Cuocere il riso nel latte col limone facendo attenzione che non si attacchi Togliere il limone Tritare mandorle, cedro amaretti aggiungerli al riso con lo zucchero mescolare lasciare riposare per mezza giornata. Aggiungere le uova sbattute e mescolare ancora, caramellare lo stampo ( ruola 30 per 23 circa) con 2 cucchiai di zucchero versare il composto cuocere a 160 ° per circa 45 minuti sformato il dolce versare l’alchermes
STREGHETTE DI PAOLO (figlio di Patrizia…): condivise durante l’Assemblea annuale di ZAGAS
(con un kg di farina ne vengono veramente tante… di solito noi ne facciamo mezzo). 1 kg farina 1/2 litro circa acqua pz sale piccolo pezzo lievito fresco o pizzico lievito secco 100 g olio (oppure burro o strutto, o mix)
Impastare e lasciare lievitare un’ora.
Tirare la sfoglia fino allo spessore desiderato (meglio molto sottile).
Per farle gonfiare meglio, ripiegare la sfoglia a metà (in modo da fare due strati) e ritirarla fino allo spessore desiderato.
Mettere la sfoglia in una teglia unta per evitare che si attacchi.
Condire in superficie con olio e salamoia bolognese, oppure passata di pomodoro insaporita con olio e sale.
Tagliare a losanghe e infornare. Forno a 180/200 C°. Il tempo di cottura dipende dallo spessore e dal condimento (col pomodoro ci vuole di più).
Comunque la cottura è molto veloce, 5-10 minuti, ed è facile strinarle!
Possibili varianti con impasto insaporito: cipolla, rosmarino, olive,….
Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.