Vai al contenuto

cena in fattoria con gli Streccapogn

                                          Azienda Agricola “La Faggiola”

26 maggio 2017

Il 26 maggio eravamo 29 partecipanti all’iniziativa, alcuni di noi giovani appena entrati in Zolarancio. Visitato il luogo e l’azienda, al limite della favola, abbiamo conosciuto i ragazzi che lavorano con la Cooperativa Sociale Streccapogn e che erano davvero orgogliosi e contenti, oltre che bravissimi. Poi cenato nel bosco con cibi naturali e buonissimi, e fatte molte chiacchiere e risate con loro, con Paolo organizzatore degli Strecca e con due rappresentanti di Aziende aderenti alla Cooperativa, che ci hanno illustrato le loro produzioni (superbo il vino!)

Ecco il poetico-immaginifico contributo di Mirko alla serata!

                                          Lucciole

…ma stò posto dov’è?…eppure la zona è questa! In questa rarefazione antropica mancano i riferimenti…gira a destra, giù nello sterrato….ma….sarà, speriamo di non infossarci. Ci sono altre auto…in una porzione di prato. La vista è sorprendente, con alle spalle una buia zona boschiva, lo squarcio di luce tardo pomeridiana in una luminosa giornata primaverile dissipa ogni eventuale ombra interiore….i declivi collinari, tipicamente dolci e lievi (deformi nelle argille dei calanchi), creano una finestra naturale verso la pianura….il gruppo di biogasisti comincia la sintonia con il luogo avvicinandosi agli animali presenti : pony, mulo e asino vengono coccolati, pettinati, accarezzati, con timido approccio “cittadino” via via più….rilassato…il contatto diretto con “l’animale” attiva sensazioni sopite o nuove… Comincia la passeggiata. Nel gruppo Lorenzo e Diego. Personaggi di diversa abilità , vogliosi di manifestare l’umano bisogno d’amore in tutti i dignitosi modi possibili….con gli strumenti a loro disposizione….Paolo …. Difficile tentare di descrivere e/o catalogare un uomo così, che non rientra in nessuno degli schemi che siamo “abituati” ad utilizzare…immagine, denaro, potere, “utilità”, prezzo…..qui dobbiamo rispolverare parametri “antichi”…valore, principio, sensibilità, responsabilità….cappellaccio, barba lunga e incolta, pantaloni larghi, scarpe grosse….biodiversità umana che si accompagna in perfetta simbiosi al racconto tra i ciliegi/duroni di varie dimensioni e colori…l’equilibrio della moltitudine… ascoltare Paolo , con la sua serena e lucida visione della vita, dove ogni scelta “agricola” e/o “sociale” fanno parte di un tutto, di priorità sganciate dal profitto fine a sé stesso….NOI come comunità allargata…animali…piante…terra…uomini…donne….struttura olistica del mondo come somma superiore al valore dei singoli componenti…gli animi si placano, gli sguardi si allietano, la voglia di convivio aumenta… domande, curiosità, episodi, progetti…prospettiva, energia ed obiettivi da raggiungere per….cercarne altri…calma, con molta calma ma determinati…vivi….poi…a tavola all’aperto. Cibi meno noti, “grezzi” ma nobili….orzo, farro, humus, pesto di bietola, noci, e vino…ottimo….Stefano (i Tinti) e Federico (Cadalcuk) raccontano le loro storie…affabulatori timidi, poco avvezzi al parlare di sé ma con la levità della serata sempre più a loro agio…dentro al bicchiere di Pignoletto ottenuto con una fermentazione a freddo più lunga di quella a produzione intensa…ci sono i sapori, gli odori, le sfumature , le tipicità del terreno, la cura artigianale….amore per il proprio lavoro…l’ironia di tutti gli errori fatti aumentano l’allegra serata…la filosofia nel rapporto con la terra…il caffè con la moka, la ciambella, i liquori fatti in “casa”…il convivio tra le persone aumenta il legame, nessuno vuol prevalere, parlare di ”sé”, emergere nella continua gara che ci vede impegnati tutti i giorni, monetizzata e valutata con parametri che qui….non ci sono…essere uomini e donne senza categorie…essenza e valori dell’anima….cala la sera, nel buio dell’aria pulita….lucciole, tante, a perenne prospettiva di una possibile vita migliore….cammino puntiforme magico….pulsare vitale… sorrisi nella notte…

Mirko

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.