Buon 1° Maggio!

Anche la Festa del Lavoro vogliamo passarla insieme a voi attraverso il web:

il tema del lavoro se possibile è ancora più pressante e fondamentale in queste emergenze: tanti l’hanno perduto, tanti se lo sono trovato ridotto, e gli economisti già ipotizzano almeno due anni necessari perché la situazione si “normalizzi”… la ripresa è lontana, ma quale ripresa? Ora più che mai si è visto che il nostro modello di sviluppo, per come è andato avanti sinora, è un modello ingiusto e fragile, che si basa sulla divisione dei lavoratori e su bisogni indotti, sullo sfruttamento vergognoso dei “migranti” che nessuno controlla e ai quali in cambio vengono attribuite colpe e responsabilità e nessun diritto sociale. Questo è il momento per ripensarlo, e per pensare ad eliminare tante ingiustizie e precarietà sia economiche che sociali. E’ anche il momento per porre sempre più attenzione al problema delle infiltrazioni mafiose nel mondo del lavoro, molto più facile nei momenti di crisi.

Sul tema del lavoro e dei migranti vi proponiamo il video “Noi e loro, un gioco in cui perdono tutti” con il sociologo Mimmo Perrotta ai link https://www.youtube.com/watch?v=HQqBy8zmFxc&t=1407s e https://www.youtube.com/watch?v=_PeMyXvlqSs&t=2955s

Sul tema delle infiltrazioni mafiose nel mondo del lavoro chi non l’ha ancora visto può seguire il video” Le mafie in casa nostra? Dalla cultura antimafia alle regole come strumento di liberazione”. “ con il magistrato Marco Imperato al link https://youtu.be/hiaDZ6CF7ms

Inoltre, per festeggiare e ricordare la Giornata dei Lavoratori, un regalo dalle amiche di “Arte a caso da casa”, in cui Maria Benassi  propone la “lettura artistica” del video sull’opera “La morte di Togliatti” di Renato Guttuso al link https://youtu.be/DS2DRN8c1y4

Anche la cultura è lavoro!

Buone visioni e a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.