1918: ANNO DI PACE

1918 – ANNO DI PACE:  parole scritte, parole recitate, immagini dalle retrovie due laboratori, uno spettacolo, una mostra. Un progetto di Loredana D’Emelio e Tita Ruggeri.

EPISTOLARIO – SPETTACOLO TEATRALE – LABORATORI

in occasione del centenario della Grande Guerra abbiamo pensato di valorizzare il lascito di 500 fotografie scattate dal Capitano poi Maggiore Paolo Senni negli anni in cui è stato in guerra (1915, 1916 e 1917).e l’epistolario fra lui e la moglie Barberina Guidotti Magnani

FOTOGRAFIE E MOSTRE

Le fotografie soni state da noi cedute in uso al Museo del Risorgimento di Bologna, che  le ha inserite nel proprio  portale dopo un’attenta sistemazione. Per vederle e scaricarle è sufficiente digitare Paolo Senni Prima Guerra Mondiale.

E’ in calendario una mostra a Zola Predosa in biblioteca di 72 scatti a partire dal 3 novembre,  una mostra a Camugnano nei locali espositivi del comune a partire dall’11 novembre e  una a Bologna nel gennaio 2019.

Alcune fotografie sono state selezionate per la mostra GUERRA ILLUSTRATA, GUERRA VISSUTA | La Grande Guerra a Bologna tra storia e memoria Dal 20 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019. Ingresso 5 euro, ridotto 3 euro. Aperto dal martedì al venerdì 9-13, sabato e domenica 10-14, lunedì chiuso preso il Museo civico del Risorgimento, Piazza Carducci 5, Bologna. Info 051225583. Vicino alle fotografie dell’aereo austriaco abbattuto sarà esposta una lettera di Paolo Senni dell’11 febbraio 1917 che racconta il famoso duello aereo di Baracca e Ruffo a cui assistette.

Le quasi 200 lettere di Barberina Guidotti Magnani al marito Paolo Senni capitano di artiglieria poi Maggiore a Mogliano Veneto, San Giovanni al Natisone e Udine attestano uno spaccato di storia familiare ed economica delle retrovie di notevole spessore umano e modernità, che, insieme agli scritti della prof.ssa Gida Rossi, hanno spinto Tita Ruggeri e Loredana D’Emelio a scrivere una sceneggiatura sul ruolo delle donne nella prima Guerra  che, nell’ambito di un progetto a più voci (Regione, Comune di Bologna e di Zola, Fondazione Archivio Guidotti Magnani, Sentieri di Pace, Casa di riposo Lyda Borelli) verrà messa in scena col titolo Retrovie al teatro di Zola Predosa il 19 ottobre alle ore 20,30 e il 5 novembre al teatro delle celebrazioni ore 20,30 in prima nazionale (ingressi liberi) con replica matinèe per studenti il 6 novembre.

Il progetto prevede  laboratori di scrittura sulla pace animati da Loredana D’Emelio e di recitazione animati da Tita Ruggeri al liceo Sabin di Bologna per studenti e alla Casa per la pace la Filanda a Casalecchio per adulti

Loredana D’Emelio e Paolo Senni Guidotti Magnani

link del fondo fotografico caricato sul portale Storia e Memoria di Bologna  liberamente consultabile:
https://www.storiaememoriadibologna.it/prima-guerra-mondial/collezioni-digitali/fotografie-paolo/

link della mostra “Guerra illustrata, guerra vissuta”:
http://museibologna.it/risorgimento/eventi/47755/date/2018-09-06/date_from/2018-09-06/id/9583

In particolare è possibile fruire  gratis di:
– RETROVIE: UNO SPETTACOLO TEATRALE ALLO SPAZIO BINARIO DI ZOLA IL 19 OTTOBRE ALLE ORE 19
– UN LABORATORIO DI RECITAZIONE CON TITA RUGGERI che di terrà alla FILANDA di CASALECCHIO presso la CASA DELLA PACE
– UN LABORATORIO DI SCRITTURA CON LOREDANA D’EMELIO che di terrà alla FILANDA di CASALECCHIO presso la CASA DELLA PACE
 Le adesioni ai laboratori si raccolgono entro  8 ottobre a Casa per la Pace 051.6198744 via Canonici Renani 8 Casalecchio di R. (Bo)  lunedì- venerdì ore 15,30-19  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.