Archivi tag: ambiente

VIOLA LAVANDA

Domenica 25 giugno, abbiamo trascorso un pomeriggio in un posto meraviglioso nascosto fra le colline sopra Sasso Marconi, in località Iano. Anche quest’anno non abbiamo potuto fare a meno di andare ad ammirare le lavande! Abbiamo organizzato l’evento insieme alla Associazione Zeula, che ha partecipato con amici esperti di piante selvatiche e fiori spontanei: fra loro c’era anche un vero botanico, Michele! La piccola azienda certificata bio “Hortus Coeli” di Elisabetta Demaria, la nostra amica Betta, ci ha accolti aprendo alla nostra vista lo spettacolo di un campo di lavanda pullulante di api e farfalle intente a nutrirsi del nettare dei magnifici fiori dal colore unico.

Eravamo 34 di persone fra iscritti al Gas, simpatizzanti, neo-interessati e amici di Zeula, attratti dalla visione e dal profumo inebriante dei fiori e delle erbe di campo. Abbiamo schiacciato fra le nostre dita i piccoli fiori di lavanda  ricchi di olio  essenziale ed abbiamo assaggiato i frutti quasi scomparsi degli alberi dì varietà antiche che sono il piccolo tesoro culturale di Betta e che lei preserva con tanto amore. C’era anche il biricoccolo!

Quando Betta parla e racconta della sua vita in questo piccolo paradiso e della sua dedizione alla coltivazione delle sue piante, gli occhi le si illuminano e si riempiono di commozione e riesci ad apprezzare ancora di più i frutti del suo lavoro.

Dalla lavanda coltivata viene estratto l’olio essenziale, molto pregiato, dalle proprietà calmanti, antisettiche, ideale per l’aromaterapia, per la salute e la bellezza del corpo ed è la base dei prodotti creati da Betta.

Una parte del campo è lasciata alla lavanda Officinalis che cresce spontanea e fiorisce  nelle sue varie sfumature: questa viene utilizzata ad uso alimentare per aromatizzare il sale o nelle confetture.

Durante la passeggiata, al limite di un boschetto, Michele ci ha parlato delle piante e delle erbe che incontravamo, e abbiamo imparato a riconoscerne diverse e anche il loro uso. Ma questa passeggiata “botanica” andrà ripetuta in primavera, quando le fioriture saranno al top!

Rientrati dal campo, nell’aia davanti alla casa, ci siamo dissetati con una bevanda a base di sciroppo di sambuco sempre prodotto in azienda ed abbiamo degustato i pesti ed i paté che Betta ha inventato utilizzando le piante del suo orto e da raccolta spontanea, avvalendosi di una ditta esterna autorizzata alla trasformazione dei prodotti. Delizie per il palato dagli abbinamenti fantasiosi: pesto al tarassaco pecorino e mandorle, pesto di primule e semi di canapa, pesto al rosmarino pomodorini secchi e scalogno, pesto di cipolle caramellate noci e zenzero.

Le buonissime torte fatte da Valeria e Patrizia hanno dato il sapore dolce alla merenda.

E per finire, in una cucina di altri tempi affacciata sull’aia, la vendita diretta dei prodotti, compresi sacchetti e piccole creazioni di stoffa cuciti a mano dalla stessa Betta.

Che dire? Le ore sono volate perché siamo stati proprio bene e ognuno di noi ha portato via con se’ un po’ di profumo di lavanda e un mazzo dei suoi fiori …..…  alla prossima visita!

Cristiana Barbalace

“Zolarancio e…..Ramazzini: COME IL GATTO CON GLI STIVALI”

Cari amici, eccoci al primo appuntamento che vi abbiamo promesso per la nuova serie di incontri condivisi e organizzati con altre Associazioni con la formula “Zolarancio e….”

Zolarancio è convinta che lavorando insieme tra Associazioni che condividono scelte e obiettivi si abbia più forza, più visibilità e più entusiasmo, e che si possano olocandina_lrttenere risultati migliori e più pieni di significato!

Il primo incontro programmato è

Zolarancio e Ramazzini: “COME IL GATTO CON GLI STIVALI”,

spettacolo teatrale sulla vita del celebre oncologo Cesare Maltoni che ha fondato l’Associazione Ramazzini ed è stato il precursore di una Sanità innovativa a Bologna.

Zolarancio non può non condividere l’impegno di ricerca dell’Istituto Ramazzini, che pone l’accento sulla salvaguardia dell’ambiente, il cibo sano, le energie pulite e uno stile di vita eco-biocompatibile che sono le basi per la salute dell’uomo e del pianeta.
Lo spettacolo si terrà
domenica 27 novembre
alle ore 20,30
al Teatro di Zola Spazio Binario
(al piano terra dell’edificio del Comune di Zola)

Saranno previsti durante la serata una raccolta volontaria di fondi per la ricerca da destinare all’Istituto Ramazzini e un piccolo rinfresco.

Speriamo di vedervi numerosi a questo e ai prossimi appuntamenti!

Migranti per la Terra

imgMigrantiGIOVEDI’ 26 MAGGIO ORE 20:30
presso AUDITORIUM “SPAZIO BINARIO”
Piazza della Repubblica 1, Zola Predosa

“Migranti per la Terra” Dalle migrazioni di migliaia di anni fa ad oggi.

Guerre, cambiamenti climatici e sfruttamento agricolo intensivo dei terreni riportano le popolazioni a migrare alla ricerca di condizioni di vita migliori.
ne parleremo con:

  • Silvia Stilli: Referente ONG volontariato umanitario
  • FrancescoFortinguerra: UNHCR – Agenzia per i rifugiati dell’ONU

parteciperanno:

  • Daniela Occhiali – Assessore alle Politiche Sociali e Immigrazione
  • Elouafi Nour Eddim Presidente dell’Associazione ARCA

all’ingresso espone l’artista Laura Bracchi – “RADICI”

l’agricoltura salverà il mondo?

logoZAlogoComuneZolaPredosaagricoltura

GIOVEDI’ 25 FEBBRAIO
 ORE 20:30

presso AUDITORIUM “SPAZIO BINARIO”

Piazza della Repubblica, 1 Zola Predosa

l’agricoltura salverà il mondo?

Secondo incontro della Rassegna “Clima-Agricoltura-Migrazione”

ne parleremo con

  • COLDIRETTI Associazione di categoria
  • Pierpaolo Lanzarini CAMPI APERTI
  • Alberto Veronesi ARVAIA
  • AIAB Associazione Agricoltura Biologica

Un confronto tra operatori del settore agricolo: che cosa sta succedendo nel nostro territorio? quali le opportunità di lavoro? come il biologico contribuisce alla salvaguardia delle nostre colture e del cibo sulla nostra tavola?

ZolArancio è impegnata da anni sul territorio in tematiche di solidarietà, di consumo critico e consapevole, di ecologia e rispetto dell’ambiente.

dove sono finite le mezze stagioni?

GIOVEDI’ 26 NOVEMBRE

ORE 20:30

presso AUDITORIUM “SPAZIO BINARIO” Piazza della Repubblica, 1 Zola Predosa

“dove sono finite le mezze stagioni?”

serata dedicata al CLIMA in occasione del vertice internazionale di Parigi (COP21) sui cambiamenti climatici

ne parleremo con

Vittorio Marletto: Climatologo e Dirigente ARPA
Don Matteo Prodi: Parroco di Ponte Ronca

Domenica 29 novembre, l’associazione ZolArancio parteciperà alla MARCIA GLOBALE PER IL CLIMA, manifestazione internazionale per sollecitare le istituzioni mondiali a contrastare i cambiamenti climatici, anche a Bologna alle ore 11!!!

(ritrovo alle 9:45 al parcheggio del Comune di Zola Predosa per andare a Bologna tutti insieme)

ZolArancio è impegnata da anni sul territorio in tematiche di solidarietà, di consumo critico e consapevole, di ecologia e rispetto dell’ambiente.

Per info: www.zolarancio.it – email:zolarancio@gmail.com

s.i.p. Zolarancio, Novembre 2015

Dal 30 novembre all’11 dicembre 2015 a Parigi si terrà la 21esima conferenza mondiale sul Clima (COP21).

L’obiettivo è cercare soluzioni immediate e condivise per evitare cambiamenti climatici drammatici e definitivi che renderanno inospitali alcuni luoghi del nostro pianeta.

La cura della Terra, della nostra “Casa Comune”, è l’aspetto su cui si concentra l’enciclica di Papa Francesco uno dei pochi leader a livello internazionale che si è distinto per l’attenzione rivolta a temi ambientali nel corso dell’anno.

Il 26 Novembre, presso l’Auditorium Spazio Binario, parleremo di ciò che succede e succederà nel nostro territorio con un esperto di clima, Vittorio Marletto di ARPA Bologna, e Don Matteo Prodi, nostro concittadino e Parroco di Ponte Ronca.

Il 29 novembre a Bologna, e in tutto il mondo, si terrà la marcia sul Clima per testimoniare la necessità di accordi forti per il nostro futuro. Ognuno di noi può fare qualcosa per scongiurare cambiamenti climatici devastanti.

ZolArancio propone un trittico di incontri sui temi dei cambiamenti climatici, dell’agricoltura e dei fenomeni migratori che si terranno da novembre 2015 ad aprile 2016, coinvolgendo cittadini e scuole del territorio di Zola Predosa. Questi argomenti sono interconnessi e di grande attualità.

Per maggiori informazioni sulla nostra rassegna di incontri potete visitare il sito www.zolarancio.it e la pagina facebook ZolArancio!

Con la collaborazione dell’Associazione Zeula.

Senza Api: Che mondo?

IL COMUNE DI ZOLA PREDOSA E L’ASSOCIAZIONE ZOLARANCIO

ORGANIZZANO

DOMENICA 19 APRILE 2015

ALLE ORE 20

PRESSO IL TEATRO

SPAZIO BINARIO DI ZOLA PREDOSA

UN INCONTRO SUL TEMA

SENZA LE API: CHE MONDO?”

Più di un terzo delle nostre derrate alimentari dipende dall’impollinazione effettuata dalle api. Albert Einstein ha detto: ‘Se le api scomparissero dalla faccia della Terra, all’uomo non resterebbero più di quattro anni di vita’

Verrà proiettato il film

Un mondo in pericolo”

(titolo originale: More than Honey)

Con la partecipazione dell’Apicultore Stefano Anemoni

NON MANCATE

MANGIARE È UN ATTO AGRICOLO ED ECOLOGICO – Video di Report

Ecco gli spezzoni della puntata di Report proiettati giovedì:

Abbiamo visto insieme:

1) introduzione, impatto consumo carne, giri assurdi merci

2) imballaggi e loro impatto ambientale, chi fa il prezzo -> grande distribuzione

3) grande distribuzione e prezzi, l’altra faccia del PIL

4) spesa = noi attori su palcoscenico, ortaggi tutto l’anno = finto benessere, esito ricerca su proprietà nutritive e salute, agricoltore convertito al bio, meno sostanza organica terreni = più gas serra

Non abbiamo visto:

5) Carlo Petrini Slow Food: quando facciamo la spesa siamo un po’ contadini, vantaggi agricoltura di piccola scala rispettosa dell’ambiente, progetti agricoli sostenibili, eataly, mele antiche

6) superiorità del bio x sostanze nutritive vs concimazione chimica, costi e resa del bio, impatto co2 e Kyoto

7) sprechi della GDO, last minute market, i GAS, compratori fin dalla semina

8) mercati del contadino, km0 in ristoranti, mense scolastiche, macchine delle merendine, latte crudo locale + conclusione: si sta già realizzando!

Mangiare è un atto agricolo ed ecologico “Lascia che il cibo sia la tua medicina” (ippocrate, 400 ac)

MANGIARE È UN ATTO AGRICOLO ED ECOLOGICO

Giovedì 24 novembre, ore 20:00
Casa delle Associazioni – Scuola Elementare di Riale Vicolo Pascoli 4, entrata via Gesso, Riale – Zola Predosa (BO)

 

“MANGIARE È UN ATTO AGRICOLO ED ECOLOGICO”
Wendell Berry

Serata dʼinformazione, scambio di opinioni e convivialità.

Scegli se ritirare le verdure dalle 18 alle 18.30 oppure ritirarle alle 20:00 ed unirti a noi per:
vedere uno spezzone del servizio di Report “Buon appetito”
discutere insieme il servizio
approfondire con Stefano Carati del GAS Bosco (Bologna)

Gli spezzoni che abbiamo scelto trattano del legame tra agricoltura, ambiente, salute ed economia, e parlano di noi GAS.

Portiamo tutti qualcosa (cibo e/o bevande) da condividere.

Sono invitati tutti gli iscritti al ZaGAS e i curiosi che ancora non ci conoscono per stuzzicare qualcosa insieme!

Parteciperai? Se sì, faccelo sapere a zagas2010@gmail.com – Grazie!