REFERENTI per ZAGAS 2017

REFERENTE DEL GRUPPO GAS
Stefania Venturoli
cell 3494027997
mail stefi.vent@libero.it

REFERENTE PER VERDURE, CARNE ROSSA, CARCIOFI
Stefania Venturoli
cell 3499974027
mail stefi.vent@libero.it

REFERENTE PER PASTA E PRODOTTI IRIS, PASTICCERIA SCIMECA
Patrizia Tiviroli
cell 3338929450
mail <claudio_benassi@fastwebnet.it

REFERENTE PER MIELE
Marco Lelli
cell 3494934323
mail marco.lelli@telecomitalia.it

REFERENTE PER PARMIGIANO
Mirko Manfredini
cell 3387131688
mail mirkmanf@libero.it

REFERENTE PER CAFFE’
Patrizia Pistolozzi
cell 3296509617
mail p.pistolozzi@alice.it

REFERENTE PER BIRRA
Paolo Benassi
cell 3387730602
mail paolo92@fastwebnet.it

REFERENTE PER DETERSIVI COSMETICI
Rita Goni
cell 3491443225
mail rob.capelli@tiscali.it

REFERENTE PER CIOCCOLATA MODICA, OLIO EVO
Alessandra Stasi
cell 3402396394
mail alessandra_stasi@fastwebnet.it

REFERENTE PER CARNE BIANCA
Sara Costanza Naso
cell 3683257012
mail sc.naso@libero.it

REFERENTE PER LAVANDA
Cristiana barbalace
cell 3200931209
mail cristiana.barbalace@libero.it

REFERENTE PER SECCHI E PANE, PER SALSA POMODORO
Matteo Turra
cell 3336805594
mail matteo.turra@tiscali.it

REFERENTE PER AGRUMI
Matteo Badiali
cell 3488839503
mail matteo.badiali@gmail.com

CHE COS’E’ UN GAS

Un gruppo di acquisto solidale (GAS) è un insieme di persone che si riuniscono per acquistare prodotti alimentari (ma anche di uso domestico), cercando di consumare risorse del territorio in cui risiedono e rispettando i cicli naturali: ciò permette di, diminuire l’inquinamento e il consumo energetico legato al trasporto dei prodotti e di avere la possibilità di conoscere direttamente i produttori, che di solito sono piccoli e con i quali è possibile instaurare forme di solidarietà.

Si tratta di instaurare un percorso verso una tipologia di mercato che incentiva le risorse locali e virtuose che appoggiano progetti come, primo fra tutti, lo sviluppo della agricoltura biologica, suggerendo nuove forme di sviluppo basate su ecologia e solidarietà.

I GAS nascono dalla convinzione che ognuno di noi possa dare una mano anche se piccola a cambiare il mondo partendo dal “carrello della spesa”! Dietro a questo gesto quotidiano vi sono problemi come inquinamento, spreco di risorse non rinnovabili, sfruttamento dei minori e dei lavoratori. Ciò dipende dal modello di consumo delle società industriali e dall’economia globale su cui si fonda la società odierna.

I cittadini sostengono con la partecipazione questa nuova rete che critica fortemente il consumismo che non si pone problemi di un mondo migliore per tutti.

ZOLARANCIO E ZAGAS

L’Associazione ZolArancio fin dal suo insediamento ha tra le sue iniziative il Gruppo d’Acquisto Solidale: il GAS denominato in questo caso ZaGAS. Si tratta di un gruppo di persone che si organizzano per fare acquisti di prodotti secondo criteri di solidarietà, sostenibilità, legalità e rispetto per l’ambiente.

ZaGAS è nato all’inizio del 2010 per volontà di un gruppo di persone che si erano trovate a condividerne i valori. Oggi è molto cresciuto e tra le persone / famiglie che ne fanno parte e altrettante persone che occasionalmente fanno o hanno fatto acquisti attraverso Zagas, siamo arrivati ad essere più di un centinaio.
In ZaGAS si condividono esperienze, idee, riflessioni sui temi del consumo critico e consapevole, favorendo l’acquisto e l’utilizzo di prodotti ecocompatibili e l’alimentazione con prodotti biologici e/o equo-solidali
Le aziende o i piccoli produttori che forniscono i prodotti vengono conosciuti personalmente e mettono in gioco i propri “volti” e le proprie storie.

ZaGAS ha in questi anni organizzato diverse visite nelle aziende perché i consumatori si siano potuti render conto degli ambienti, delle scelte effettuate dai produttori, di come viene svolto il lavoro, delle scelte etiche e sociali ammirevoli che li spronano ad andare avanti tra mille difficoltà.
Altre volte sono stati organizzati incontri qui a Zola, i produttori sono venuti e ci hanno spiegato come lavorano, quali sono le loro scelte etiche e commerciali e soprattutto quali sono i problemi legati alla produzione.

Vorremmo nello specifico sottolineare quali sono le ragioni ed i valori fondanti che ci hanno spinto a costituire Zagas :
Prodotti a km zero: Acquistare prodotti per quanto possibile locali: riduce l’impatto ambientale collegato al trasporto delle merci; sostiene l’economia del territorio in cui viviamo; sostiene i piccoli produttori quale alternativa ai grandi gruppi industriali e commerciali (vedi anche oltre alla voce “solidarietà”); .consente di conoscere i produttori, di verificare la veridicità di quanto ci promettono, di orientarne le modalità di produzioni anche in funzione delle nostre esigenze.
Prodotti con il minor impatto possibile sull’ambiente: non abbiamo la pretesa di pensare che sia possibile produrre SENZA impattare sulle risorse ambientali, ma c’è sempre modo di “far meglio”. La scelta di acquistare – laddove e per quanto possibile – prodotti alimentari biologici, va esattamente in questo senso, allo stesso modo abbiamo cercato detergenti realizzati senza l’utilizzo di materie prime di sintesi .
Eticità & Solidarietà: Tutti sappiamo che le industrie di molti paesi del mondo non rispettano i più elementari diritti del lavoro, sfruttano il lavoro minorile, inquinano vaste aree sversando rifiuti o depauperando i territori circostanti, non garantiscono sicurezza e salute del lavoro, pagano troppo poco le materie prime affamando i produttori agricoli … ma questo purtroppo accade talvolta anche nel nostro paese e nella nostra regione. Conoscere direttamente il produttore ci consente di verificare – sempre per quanto possibile – quali sono le condizioni di lavoro nella sua azienda. Noi pensiamo che non “strozzare” un piccolo produttore del nostro territorio corrisponda al criterio di “equo e solidale”. Sempre per rispondere a questo principio abbiamo inserito tra i produttori, anche se non bio e non a km 0, due piccole aziende che in Sicilia fanno parte delle Associazioni “Addio Pizzo” e “Don Puglisi”, tutta al femminile.
Contatto diretto con i produttori: conoscere direttamente il produttore comporta tanti diversi aspetti positivi. In primo luogo utilizzare beni di cui si conosce la provenienza , inoltre il contatto diretto con i produttori ci consente di avere uno scambio diretto di opinioni e soprattutto di aiutare il produttore a orientare la sua azienda quanto più possibile verso le esigenze dei suoi clienti. Ma soprattutto il contatto diretto con il produttore consente a lui di vendere i suoi prodotti con margini più interessanti e a noi di comprare a prezzi un po’ più bassi di quelli che troveremmo altrimenti.
Salvaguardia della nostra salute: usare prodotti alimentari e non alimentari biologici ed ecocompatibili contribuisce a salvaguardare la nostra salute.
da quanto sopra indicato emerge chiaramente che l’obiettivo di “spendere meno” non è tra quelli principali del nostro GAS, se e quando ci riusciamo, spendiamo volentieri meno, ma se questo significa imporre al produttore scelte anti-etiche, allora preferiamo spendere qualcosa di più.
,

La situazione oggi di ZaGAS

Nei casi in cui non è stato possibile reperire prodotti bio a km 0, ci siamo comunque ispirati al principio della minor distanza per poter fruire di prodotti ecologici e biologici, possibilmente in un rapporto di reciproca solidarietà col produttore e/o contattando cooperative sociali e produttori di qualità in difficoltà.
Come già detto, circa un centinaio di famiglie fruiscono dei prodotti di ZaGAS.
Il sistema è fluido e non rigido, per cui i prodotti possono ad ogni ordine essere prenotati on line da chi crede e quando lo crede, non vincolando a priori gli iscritti.
Ogni settimana si invia un ordine di verdure fresche di circa 20-25 cassette variamente composte, a seconda della stagione. I fornitori sono diversi a seconda della disponibilità dei prodotti.
Quindicinalmente si possono ordinare latticini, uova e riso.
Sempre quindicinalmente, nel periodo invernale e rispettando le maturazioni stagionali, sono disponibili gli agrumi.
Le altre forniture, di prodotti occasionali o/e non deperibili, avvengono alcune volte all’anno.

Gli ordini più consistenti economicamente, o di prodotti spediti, vengono pagati direttamente sul conto bancario che ZolArancio ha aperto in Banca Etica.
Per ciascun ordine e contatti con il produttore si impegnano alcuni degli stessi iscritti di ZolArancio.

Questi per ora i prodotti che si possono trovare al nostro ZaGAS, e che rispondono il più possibile ai criteri sopra indicati:
-verdure fresche e frutta: (Azienda Taroni cert. ICEA, Faenza;
Azienda Agricola I Noci, Ozzano Emilia, Campagna Amica di Bologna;
Azienda Agicola Copabs, Sasso Marconi, Cooperativa sociale;
Azienda Agricola Streccapogn, Monteveglio, Cooperativa Sociale)

-latticini, uova-riso: (Azienda Casumaro, Bomporto (MO),
Azienda agricola Cerutti, Burana (FE)

-pasta-prodotti da forno: (Azienda Agricola IRIS, Piadena (CR) Astra Bio)

-miele : (Produttore Anemoni, Valsamoggia, Campi Aperti)

-caffè : (Albero del Caffè Anzola Emilia, Altercoop, cooperativa sociale)

-detersivi, detergenti e cosmetici: (Officina Naturae, Rimini, cert. ICEA)

-parmigiano: (Casearia S.Anna, Anzola Emilia, azienda terremotata)

-birra: (Birrificio Vecchia Orsa, cooperativa sociale S. Giovanni in Persiceto, azienda terremotata)

-pasticceria siciliana:(Pasticceria Scimeca, ass. Addio Pizzo, Caccamo (PA)

-cioccolata e dolciumi di Modica: (Laboratorio Don Puglisi, Modica, cooperativa sociale)

-carne di vitello e manzo: (Cartiera Benandanti, agriturismo Monghidoro)

-agrumi e olio di oliva ( Azienda Ursino, Cassano all’Ionio (CS)

-olio di oliva: (Masseria Caporelli, Vibo Valentia, certificata ICEA)

Gli associati che seguono e organizzano ZaGAS non sono operatori della grande distribuzione: chi fa qualcosa per ZaGas non ci guadagna nulla, lo fa solo perché crede che sia possibile fare qualcosa per un mondo migliore

Zola Predosa, 22 ottobre 2015
Il Gruppo di ZaGAS:
Patrizia Tiviroli, Stefania Venturoli, Licia Pignatti, Matteo Turra, Matteo Badiali, Rita Goni, Marco Lelli, Mirko Manfredini, Alessandra Stasi, Patrizia Bassi, Paolo Benassi, Valeria Ventura.

ARTICOLO 32: UNA SERATA PER EMERGENCY

Zolarancio in collaborazione con il Centro Sociale “Pertini” organizza una sera per raccolta fondi per Emergency.

Sabato 11 Febbraio 2017 – 18.30

Centro Sociale Culturale S. Pertini

Via F. Raibolini il Francia, 44

Zola Predosa BO

Presentano

Articolo 32”

Film Doc su “Programma Italia” di Emergency

Con la presenza del Banchetto e
dei volontari di Emergency

Serata con aperitivo di benvenuto e

cena a base di crescentine.

Richiesta prenotazione (posti limitati)

contributo € 15 a persona

il ricavato sarà devoluto a Emergency

Prenotazioni e informazioni

mail: zolarancio@gmail.com, sito: www.zolarancio.it

Giancarlo 335.635.71.97 – Alessandra 340.239.63.94

ZolArancio, C. S. Pertini ed ..Emergency

Zolarancio , C.S. Pertini ed….. Emergency:

Sabato 11 Febbraio 2017 – 18.30

Presso Centro Sociale Pertini

via F. Raibolini il Francia, 44,

Zola Predosa

  Presentano  

                                                                                                                 “Articolo 32”

Film Doc su “Programma Italia” 

Con la presenza dei volontari di Emergency 

Serata con aperitivo di benvenuto e cena a base di crescentine

E’ richiesta prenotazione: contributo € 15 a persona (Il ricavato sarà devoluto a Emergency)

Prenotazioni e informazioni:  zolarancio@gmail.com

“Zolarancio e…..Ramazzini: COME IL GATTO CON GLI STIVALI”

Cari amici, eccoci al primo appuntamento che vi abbiamo promesso per la nuova serie di incontri condivisi e organizzati con altre Associazioni con la formula “Zolarancio e….”

Zolarancio è convinta che lavorando insieme tra Associazioni che condividono scelte e obiettivi si abbia più forza, più visibilità e più entusiasmo, e che si possano olocandina_lrttenere risultati migliori e più pieni di significato!

Il primo incontro programmato è

Zolarancio e Ramazzini: “COME IL GATTO CON GLI STIVALI”,

spettacolo teatrale sulla vita del celebre oncologo Cesare Maltoni che ha fondato l’Associazione Ramazzini ed è stato il precursore di una Sanità innovativa a Bologna.

Zolarancio non può non condividere l’impegno di ricerca dell’Istituto Ramazzini, che pone l’accento sulla salvaguardia dell’ambiente, il cibo sano, le energie pulite e uno stile di vita eco-biocompatibile che sono le basi per la salute dell’uomo e del pianeta.
Lo spettacolo si terrà
domenica 27 novembre
alle ore 20,30
al Teatro di Zola Spazio Binario
(al piano terra dell’edificio del Comune di Zola)

Saranno previsti durante la serata una raccolta volontaria di fondi per la ricerca da destinare all’Istituto Ramazzini e un piccolo rinfresco.

Speriamo di vedervi numerosi a questo e ai prossimi appuntamenti!

Un pomeriggio viola

Visita all’azienda hortus coeli di elisabetta demaria

Domenica 26 giugno, un pomeriggio d’estate per cogliere l’attimo fuggente della lavanda in fiore sulla collina di Iano in comune di Sasso Marconi. É la gita fatta da una ventina di iscritti al nostro Gas per conoscere Elisabetta Demaria, per tutti Betta, che da nove anni ha creato Hortus Coeli, una minuscola azienda agricola, biologica, in cui coltiva lavanda di collina, quella più profumata e pregiata.

Betta ci portati a visitare i campi, quello grande della lavanda varietà grosso e quello più piccolo della lavanda officinalis. In questa stagione, la raccolta avverrà i primi di luglio, nei giorni proficui secondo il calendario biodinamico, i campi sono bellissimi coi filari di piante potate ad arte, per dargli una bella forma tonda, e tanti insetti intenti a suggere il polline.

L’universo lavanda è molto vario, essendo una pianta che cresce in ogni parte del mondo e ad ogni altitudine, conta migliaia di varietà. Nel piccolo mondo di Betta la varietà grosso viene utilizzata per fare il distillato che è la base di tante lavorazioni mentre la varietà officinalis, a fiori più piccoli ma più profumati, viene per lo più seccata e utilizzata per decotti e usi alimentari.

Rientrati nell’aia abbiamo degustato e apprezzato tutti gli usi possibili della lavanda: quelli noti, fra cui ci hanno colpito i sacchettini profumati in tutte le forme, anche come perle di collane colorate, le candele, i saponi e gli oli essenziali, i prodotti per il corpo e i profumi per l’ambiente. Un capitolo a parte merita la produzione a scopi alimentari.  Con i fiori di lavanda officinalis, Betta produce sale aromatizzato, gelatina di cotogne e lavanda, confettura di albicocche e lavanda. La nostra degustazione ha poi spaziato perchè Betta mette a frutto tutte le produzioni del suo orto e crea piccoli miracoli per il palato: pesto porri e noci, patè ceci e zenzero, pesto primule e semi di canapa, pesto tarassaco pecorino e mandorle. Alcune precisazioni a cui Betta tiene molto: materie prime con certificazione biologica, manodopera in regola e igiene assoluta in quanto lei fornisce materie prime e ricette mentre un laboratorio autorizzato produce i trasformati dolci e salati.

Patrizia Pistolozzi

Foto

Migranti per la Terra

imgMigrantiGIOVEDI’ 26 MAGGIO ORE 20:30
presso AUDITORIUM “SPAZIO BINARIO”
Piazza della Repubblica 1, Zola Predosa

“Migranti per la Terra” Dalle migrazioni di migliaia di anni fa ad oggi.

Guerre, cambiamenti climatici e sfruttamento agricolo intensivo dei terreni riportano le popolazioni a migrare alla ricerca di condizioni di vita migliori.
ne parleremo con:

  • Silvia Stilli: Referente ONG volontariato umanitario
  • FrancescoFortinguerra: UNHCR – Agenzia per i rifugiati dell’ONU

parteciperanno:

  • Daniela Occhiali – Assessore alle Politiche Sociali e Immigrazione
  • Elouafi Nour Eddim Presidente dell’Associazione ARCA

all’ingresso espone l’artista Laura Bracchi – “RADICI”

Zagas in festa!

Domenica 8 Maggio

Villa Edvige Garagnani, via Masini 11 – Zola predosa

festa del GAS(3)-page-001festa del GAS(3)-page-002

 

 

 

 

 

Mattino: h 10,00

Il G.A.S.: solidarietà, etica e sostenibilità
Saluto del Sindaco Stefano Fiorini, interventi di Roberta Paltrinieri (UniBo), Banca Etica, Comunità Solare Locale, Giorgio Scimeca (rete NoPizzo),  conduce Marcello Radighieri (Repubblica).

h 12,00 Pranzo:
Pic Nic sul prato, con la partecipazione di “Piacere,Sasso”, rural street food.

Pomeriggio: h 14,30
CONOSCERE, CHIACCHIERARE, ASSAGGIARE, SPERIMENTARE….
Presentazione dei produttori-fornitori  di ZaGAS: Interventi e video di Officina Naturae, Latticini Casumaro e Cerutti riso e uova Bio, olio EVO Bio Masseria Caporelli, apicoltore Stefano Anemoni, Taroni verdure Bio, Ursino agrumi Bio, Giorgio Scimeca pasticceria siciliana Addio Pizzo. L’Albero del Caffè bio, IRIS pastificio bio, Streccapogn verdure bio.

h 18,00
MUSICA e DANZE POPOLARI CON GLI “SBANDA BALLET”

Vedi volantino e pieghevole

Le nuove elegie – Poesie per argomenti

Nell’ambito del progetto Book Crossing

Mercoledi 23 marzo 2016 – ore 18:00

Villa E. Garagnani

PRESENTAZIONE DEL VOLUME DI

Paolo Senni Guidotti Magnani

Le nuove elegie – Poesie per argomenti

LibroPaoloSenni_elegiePresenta
Giuseppe Buccelli Ass. Cultura, Comune Zola Predosa

Dialogano con l’Autore:

Francesco Piazzi, Anna Bonora e Roberto Dall’Olio LETTURE di Maria Teresa Bertani

COMMENTI MUSICALI di Teresio Testa

Seguirà un buffet offerto da ZolArancio

ATELIER MUSICALE: AH, LE DONNE…!!

logoComuneZolaPredosa logoZACONSULTA COMUNALE DELLA CULTURA

ATELIER MUSICALE

( come un salotto… )

Serate di approccio ufficioso alla musica

donne

AH, LE DONNE…!!

Viaggio nella vocalità femminile di tutto il mondo, per scoprire assieme quanto sono brave.

Mercoledì 2 marzo 2016 alle ore 18.30

Nella loggia al piano terreno della VILLA EDVIGE GARAGNANI.

Ingresso gratuito, gradita prenotazione

A seguire cena/buffet per chi lo desidera (€ 12)

Per info e conferme partecipazione e/o buffet: zolarancio@gmail.com

oppure online su: www.villagaragnani.it